NiceDie.it

Affronta la tua giornata con una sana risata
Martedì, 02 Febbraio 2016 02:00

#Internet: Guardare #Calcio e #F1 su siti illegali potrebbe essere molto pericoloso

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Sullo schermo di un terminale della Polizia postale si vede una mail del forum vittime truffate

Guardare le partite di calcio in streaming su siti illegali potrebbe essere molto pericoloso per la vostra privacy. È l'avvertimento, lanciato da uno studio, firmato dall'ingegnere Zubair Rafique che con il suo team ne ha analizzati più di 5mila, e ripreso dalla Bbc.

I siti illegali più famosi possono attirare anche 8 milioni di visite al mese.

spiega Rafique. Per la maggior parte vivono soltanto con la pubblicità ma, denunciano i ricercatori, assistiamo:

Ad un progressivo aumento di quelli che chiedono di installare un plug-in per frodare i dati personali dell'incauto visitatore. Almeno il 25% dei flussi provengono da server, ospitati in Belize in America Centrale, gli altri da Svizzera, Paesi Bassi, Svezia e Canada.

Spiegano gli esperti alla Bbc, affermando di essere disponibili a dare maggiori informazioni alle autorità competenti:

Oltre la metà è stata segnalata almeno una volta per aver violato i diritti d'autore dei proprietari dei contenuti.

Lo scorso 4 luglio il Tribunale di Milano ha disposto la "censura" mediante oscuramento dell'IP di Rojadirecta.me, il popolare sito spagnolo che offriva (e offre ancora per i paesi dove non è censurato) un servizio di indicizzazione per gli eventi sportivi di tutto il mondo. Rojadirecta è però solo la punta dell'Iceberg, il portale più noto di un mondo che negli ultimi sei mesi grazie anche a nuove tecnologie è esploso a dismisura diventando di fatto la Nuova Pirateria. Un tempo si scaricavano film e musica, oggi lo si fa ancora ma forse la minaccia più grande arriva dalla facilità con cui è possibile guardare una partita di calcio o una gara di Formula 1 con una qualità più che accettabile rinunciando solo (ma non sempre) alla telecronaca nella propria lingua.

La chiusura di Rojadirecta ha di fatto aperto la strada a centinaia di portali e siti che prima erano sconosciuti e che offrono un servizio simile, anzi, a volte anche migliore grazie ad una selezione più accurata dei canali di streaming e alla scelta di tecnologie diverse dal classico Flash player con i fastidiosi pupup di pubblicità e i continui blocchi. Il proliferare di siti che indicizzano canali "nascosti" per poter vedere partite e eventi sportivi senza pagare è sotto gli occhi di tutti: basta fare una ricerca in Google inserendo la partita che interessa vedere seguita dal tipo di tecnologia che si vuole utilizzare per entrare in un mondo dove si vede tutto e non si paga niente. Siti che appaiono professionali, ben fatti, con tanto di dislaimer legale e un'interfaccia utente pulita e intuitiva.

Una minaccia enorme per un paese come l'Italia dove il calcio è visto come un qualcosa a cui difficilmente si può rinunciare e dove l'intero sistema calcistico italiano è sorretto proprio dai contributi che le pay TV, Sky e Mediaset, versano per i diritti di trasmissione delle partite.

 

Letto 713 volte Ultima modifica il Giovedì, 24 Novembre 2016 19:13
Devi effettuare il login per inviare commenti

Web Traffic (solo Italia)

Per il momento Oggi185
Ieri574
Settimana Scorsa4791
Mese Scorso21583
Da Gennaio 20151108383

Google-PageRank Checker
Powered by CoalaWeb

Log in/Log out