NiceDie.it

Affronta la tua giornata con una sana risata
Barzellette

Barzellette

La risata è in genere indicata come fonte di salute e benessere. Secondo una ricerca scientifica aumenta la resistenza agli stimoli fisici negativi, contribuisce al legame di gruppo e potrebbe essere stata importante per l'evoluzione degli esseri umani come animali altamente sociali. Questa rubrica è dedicata alla Battuta e alla Barzelletta, una frase o un breve racconto umoristico che mira a scatenare una reazione di ilarità nell'ascoltatore.

In manicomio un pazzo disegna un cerchio a terra e ci salta dentro. Il dottore incuriosito:
"Che stai facendo?"
"Faccio un salto in centro, ti serve qualcosa?"


Due amici si incontrano al bar ed uno chiede all'altro:
"Mario, ma se io mi faccio tua moglie siamo parenti?"
E l'altro: "No, siamo pari!"


"Fatto, Luisa!"
"Complimenti! Più svelto del cambio-gomme del box Ferrari. (Altan)

"Con quanti uomini è andata a letto?"
"Cinque, forse sei"
"Non sono tanti al giorno d'oggi"
"E' stata una settimana fiacca"
(E.Estevez e K.Ireland - Palle in canna)


E' sempre meglio passare ai posteriori che ai posteri.
(Tinto Bras)

 

Venezia: Giovanni (per gli amici "nane"), è un ragazzo di colore nato da genitori di colore immigrati da molto tempo, onesti lavoratori, ben inseriti nella società e benvoluti da tutti.
Giunto con ottimo profitto alla fine delle scuole dell'obbligo deve scegliere cosa fare nella vita ed il suo sogno è fare il gondoliere.
I genitori, vista la volontà e la bravura del figlio, gli fanno frequentare la scuola per gondolieri che Giovanni termina con ottimo profitto, quindi, con sacrificio, gli comprano una gondola e gli fanno avere l'autorizzazione ad effettuare l'attività di gondoliere.
Inizialmente fatica un pò a superare la diffidenza dei turisti ma poi finisce per essere il gondoliere più ambito specialmente dalle giovani turiste nordiche. Infatti a Giovanni riesce molto facile imboscarsi tra le Calli veneziane e soddisfare anche gli appetiti sessuali delle turiste. Lui prende la vita con filosofia, è sempre di buon umore  e canta in continuazione:
"Mi son el moro!!! Mi ciavo come un toro!!!".
Un giorno, gli capita di trasportare una suora piuttosto belloccia ed inevitabilmente gli chiede:
"Sorella, vuole che le rallegri la...?"
E la suora: "Oh no! il Vangelo lo proibisce"
Giovanni: "E se facessimo qualcosa col fondo schiena?"
La suora: "Con il didietro? Mah! Il Vangelo non ne parla, forse si può"
E così Giovanni imbosca la gondola e fanno sesso. Finito, Giovanni riprende a vogare ed a cantare:
"Mi son el moro!!! Mi ciavo come un toro!!!"
E la suora gli fa eco:
"Mi son Pasquale!!! Come son contento di esseme vestito da carnevale!!!"

Da una indagine statistica è emerso che negli incidenti ferroviari, l'ultima carrozza è la più pericolosa.
Prontamente la Direzione Generale delle FF.SS. ha deciso di eliminarla!


Due impiegati comunali si incontrano per strada:
"Ciao Mario! Posso offrirti un caffè?"
"No, grazie! Il caffè non mi fa dormire!"
"Ma come? Sono le otto di mattina!"
"Appunto... sto andando in ufficio..."


Al telefono: "Pronto? Dica pure!"
"Pure" e riattacca.

"Antonio, vieni a sorseggiare un po' di vino!"
"No, sono astemio..."
"Astemio, vieni a sorseggiare un po' di vino!"


"Marisa, perché lavi il pavimento con l'ammorbidente?"
"Così se cadono i bambini non si fanno male!"


Non c'e' bisogno che io sia morto per donare il mio organo.


Un cane al suo primo Natale: Fiiiigo hanno messo le luci al cesso!!!!


Nell'antico Egitto c'era l'usanza di succhiare gli alluci dei piedi ai defunti!
Un giorno morì uno senza gambe... nacquero così le pompe funebri.

Web Traffic (solo Italia)

Per il momento Oggi271
Ieri1087
Settimana Scorsa6958
Mese Scorso28807
Da Gennaio 20151531081

Google-PageRank Checker
Powered by CoalaWeb

Log in/Log out