NiceDie.it

Affronta la tua giornata con una sana risata
Barzellette

Barzellette

La risata è in genere indicata come fonte di salute e benessere. Secondo una ricerca scientifica aumenta la resistenza agli stimoli fisici negativi, contribuisce al legame di gruppo e potrebbe essere stata importante per l'evoluzione degli esseri umani come animali altamente sociali. Questa rubrica è dedicata alla Battuta e alla Barzelletta, una frase o un breve racconto umoristico che mira a scatenare una reazione di ilarità nell'ascoltatore.

Donna sorpresa

Dopo la luna di miele il marito decide di chiarire subito alcuni punti a cui non intende rinunciare

"Cara, prendi nota che ho delle abitudini che non voglio cambiare!" e continua:
"Al lunedì sera vado al cinema con il miei amici, al martedì sono in biblioteca per aggiornamenti culturali, il mercoledì sera ci troviamo al bar per preparare la schedina, al giovedì c'è il club del bridge, al venerdì vado sempre a teatro, al sabato la discoteca e alla domenica la pizzeria con gli ex compagni di corso"
la moglie:
"Caro, anch'io ho delle abitudini fisse per cui capisco le tue esigenze... vedi, io ho voglia di fare l'amore tutte le sere... chi c'è, c'è!".

Donna sorpresa

Un ventriloquo itinerante arriva in un piccolo paese

La sua strategia di marketing è impressionare la persona più influenzabile in modo che questa faccia circolare la notizia in tutto il paese. Vede un contadino seduto con un cane, un cavallo e una pecora e comincia la sua recita.
“Che bel cane! Ti spiace se gli parlo?”
E il contadino: “Questo cane non parla!"
Ma il ventriloquo insiste: “Ehi cane, come va?”
E il cane, con la voce da cane: “Bene!”
Il contadino è un po’ scioccato ma il ventriloquo continua: “È lui il tuo padrone?”.
Il cane: “Sì”
“E come ti tratta?”
“Bene! Mi porta in giro e mi dà un ottimo cibo”
Il contadino è sempre più sconvolto ma il ventriloquo continua: “Posso parlare al cavallo?”
Il contadino risponde: “Posso capire il cane, ma i cavalli non parlano!”
Il ventriloquo chiede al cavallo: “Ehi cavallo, come va?”
Il cavallo, con la voce da cavallo: “Bene!”
Il contadino è sempre più scioccato e il ventriloquo insiste con il cavallo: “È il tuo padrone lui?”
Il cavallo: “Sì”
“Come ti tratta?”
“Bene, mi pulisce spesso e mi dà buon cibo”
Il contadino ora è del tutto sconvolto ma il ventriloquo insiste: “Ti spiace se parlo con la tua pecora?”
Allora il contadino, agitato, grida: “No !!! La pecora è una gran bugiarda !!!”.

donna stupita che ride

Stasera vedo due ninfomani; mi dia un potente afrodisiaco

Nella notte il playboy si ripresenta, visibilmente spossato, dal farmacista: "Mi dia una pomata"
"Per che cosa scusi?"
"Per il braccio... le ragazze non sono venute !!!".

donna stupita che ride

Un bambino in macchina col padre vede alcune prostitute che battono sul viale, allora chiede al padre: "Chi sono quelle signore?"

Il padre imbarazzato: "Niente, niente... guarda dall'altra parte che bel negozio di giocattoli ""!"
Il bimbo: "Sì, sì, l'ho visto... ma chi sono quelle signore ???"
Il padre: "Sonoooo... sono delle venditrici ambulanti !!!"
Il figlio però non demorde: "Ah !!! E cosa vendono ???"
Il padre: "Vendonoooooo... vendono un po' di felicità !!!"
Il bambino inizia a riflettere sulla cosa e il giorno dopo, a casa, decide. Apre il suo salvadanaio prelevando ben 50 euro con l'intenzione di andarsi a comprare un po' di felicità da quelle signore. Così quel pomeriggio si presenta da una delle prostitute e le chiede:
"Signora, mi darebbe 50 euro di felicità per favore ???"
La povera donna resta allibita, con questo le ha viste tutte, ma considerato il periodo di crisi, decide che non è il caso di lasciarsi sfuggire 50 euro; cosl porta il bimbo a casa sua. Pensa e ripensa alla fine gli prepara tre enormi fette di pane con la nutella.
La sera il bimbo torna a casa e trova i genitori visibilmente preoccupati.
Il padre gli chiede: "Dove sei stato fino ad ora ?!? Eravamo in pensiero !!!"
Il bimbo, guardando il padre: "Sono stato da una delle signore che abbiamo visto ieri, a comprare un po' di felicità !!!"
Il padre sbianca, si fa forza e chiede: "Eeeee... e a-allora... co-come è andata ???"
Il bimbo: "Beh !!! Le prime due ce l'ho fatta; la terza però l'ho leccata e basta...".

Donna sorpresa

Tre uomini sono in fila al cospetto di San Pietro, per decidere la destinazione: paradiso, purgatorio o inferno

Entrano in ufficio uno alla volta e il primo racconta la sua storia:

  • Eccellenza, per lungo tempo ho sospettato che mia moglie mi tradisse, così oggi sono tornato a casa prima per coglierla sul fatto. Appena sono entrato nel mio appartamento al venticinquesimo piano ho subito percepito che c'era qualcosa che non andava.. Ma ho cercato dappertutto e non sono riuscito a trovare il tipo. Finalmente esco sul balcone ed eccolo lì, appeso al balcone, a 5 piani dal marciapiede. A questo punto ero incazzato come una bestia, e comincio a dargli calci, ma lui niente, non cade. Così piglio un martello e comincio a martellargli le dita e finalmente cade giù. Ma dopo una caduta di 5 piani attraverso tutti i tendoni, atterra su una siepe, è intontito ma non è morto. Non riesco a resistere, vado in cucina, prendo il frigorifero e glielo scaravento addosso, uccidendolo sul colpo. Purtroppo a causa della rabbia e dello sforzo mi sono beccato un infarto, morendo lì, sul balcone.
  • "Sembra proprio che tu abbia avuto una morte terribile" dice San Pietro, ma è costretto a mandare all'inferno il malcapitato.
  • Arriva il turno del secondo uomo che comincia: "Eccellenza, è stato un giorno molto strano. Vede, io abito al sesto piano del mio palazzo, ed ogni mattina faccio ginnastica sul mio balcone. Stamattina devo essere scivolato su qualcosa, mi sono sbilanciato e sono cascato oltre la ringhiera. Per fortuna però sono riuscito ad aggrapparmi alla ringhiera del balcone dell'appartamento sotto al mio. Ad un tratto esce fuori questo tipo sul balcone. Io ho pensato di essere salvo finalmente, ma questo comincia a picchiarmi ed a darmi calci. Mi sono tenuto con tutte le mie forze fino a quando il tipo non è rientrato nell'appartamento a prendere un martello con il quale ha cominciato a martellarmi le dita. A questo punto ho mollato, ma ho avuto di nuovo fortuna, cadendo in una siepe dopo un volo del genere. Ero intontito, le dita mi facevano male, ma per il resto tutto a posto. Quando cominciavo a pensare che tutto sarebbe andato per il meglio e mi sarei ripreso ecco che arriva questo frigorifero dal cielo e mi schiaccia sul posto, ed eccomi qui...". Ancora una volta San Pietro deve ammettere che si tratta di una morte parecchio terribile ed ammette l'uomo in paradiso.
  • Il terzo uomo arriva davanti a San Pietro, che gli chiede la sua storia, e quello comincia: "Eccellenza, si immagini... sono lì, nudo come un verme e nascosto dentro un frigorifero...".
Pagina 2 di 373

Web Traffic (solo Italia)

Per il momento Oggi136
Ieri885
Settimana Scorsa6211
Mese Scorso29590
Da Gennaio 20151214283

Google-PageRank Checker
Powered by CoalaWeb

Log in/Log out