NiceDie.it

Affronta la tua giornata con una sana risata

Il 14 novembre 1967 Maiman brevetta il primo Laser al mondo

Theodore Maiman costruì il primo dispositivo basato sulla teoria dell'emissione stimolata di radiazioni, sviluppata nel 1917 da Albert Einstein, tra lo scetticismo dei suoi colleghi e andando contro le direttive dei capi della società per cui lavorava (la Hughes Electric Corporation).

Costretto a riparare apparecchi elettrici e radio per pagarsi gli studi universitari, dopo la laurea in ingegneria fisica all'Università del Colorado e un master in ingegneria elettrica alla Stanford University, Maiman iniziò i suoi esperimenti sull'amplificazione della luce mediante emissione stimolata di radiazioni (L.A.S.E.R.) nei laboratori della Hughes Corporation.

L'illuminazione arrivò nel 1958, dopo aver letto un articolo di Arthur L. Schawlow e Charles H. Townes (inventore del maser, simile al laser ma basato su onde elettromagnetiche) dal titolo "Maser infrarossi e ottica". Da queste conclusioni partì per la costruzione di un laser artigianale al cristallo di rubino, che assorbiva luce verde e blu ed emetteva luce rossa, in grado di concentrare in un punto preciso un fascio di luce sottilissimo ma potente.

Più tardi si scoprì che il suo non era il primo prototipo di laser, ma vi era arrivato prima, nel 1957, Gordon Gould (con cui lo stesso Maiman aveva collaborato) senza però riuscire a brevettarlo. Tuttavia il dispositivo messo a punto da e brevettato Maiman nel 1967 (52 anni fa) ebbe il merito di dimostrare la facilità con cui un laser poteva essere costruito, esaltandone nel contempo la grande utilità pratica.

La sua scoperta ebbe immediato riscontro in campo commerciale, in particolare nel settore ottico, ed egli stesso cercò di trarne profitto fondando la Korad Corporation, un'impresa specializzata nello sviluppo e nella produzione di laser. Ciò, a distanza di anni, lo porterà ad essere considerato il padre dell'industria elettro-ottica.

Immediate applicazioni si ebbero anche nel campo medico e in particolare della chirurgia oftalmica (per correggere i difetti della vista), fino a quelle più recenti in ambito industriale (per operazioni di taglio e saldatura delle lamiere in metallo), nelle reti informatiche (per trasmissione dati), nei dispositivi elettronici (come elemento di lettura e scrittura di CD e DVD), nelle strumentazioni militari (come puntatori per armi), nella fotografia tridimensionale (con gli ologrammi) e nell'industria dell'intrattenimento in generale.

Nonostante i numerosi meriti riconosciutigli, Theodore Maiman non riuscì ad ottenere il Nobel per la fisica al quale venne candidato due volte.

Video

Web Traffic (solo Italia)

Per il momento Oggi75
Ieri833
Settimana Scorsa6947
Mese Scorso29335
Da Gennaio 20151553743

Google-PageRank Checker
Powered by CoalaWeb

Log in/Log out