NiceDie.it

Affronta la tua giornata con una sana risata
Martedì, 24 Marzo 2015 09:01

#Finanza, 767 dirigenti bocciati dalla Corte Costituzionale: atti inesistenti e 50% delle cartelle #Equitalia inutili

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

La sentenza della Corte Costituzionale è arrivata (numero 35 del 2015) ed è una bomba megagalattica: le nomine dei funzionari dell'Agenzia delle Entrate sono “nulle”. Normalmente sarebbero “inesistenti” gli atti firmati da dipendenti che non avevano il diritto di ricoprire le loro cariche. Di conseguenza sarebbero  “inesistenti” anche tutte le cartelle Equitalia che derivano dagli atti firmati dai suddetti funzionari.

Non è bastata dunque la toppa messa da una legge del 2012 che, in seguito alla bocciatura del TAR Lazio, aveva cercato la via della "sanatoria", per far considerare valide le nomine dei funzionari, in attesa di un concorso pubblico fatto secondo la legge.

La Corte Costituzionale ha dichiarato incostituzionali le nomine di 767 dirigenti dell'Agenzia delle Entrate (su un totale di circa 1'200) in quanto avvenute senza concorso pubblico. Di conseguenza, tutti gli atti firmati dai suddetti dirigenti (i quali non avevano facoltà per firmarli) non solo risultano nulli, ma persino inesistenti, categoria che fra tutti i vizi legali è fra le più insanabili.

Una lista ufficiale dei suddetti dirigenti non è ancora disponibile, ma in un recente articolo del sito web "La legge per tutti" si legge:

Vi forniamo un documento ufficiale dal quale si potrebbero ritrovare i nomi dei soggetti coinvolti nella causa e relativa sentenza della Corte Costituzionale. Il documento è sulla stessa Gazzetta Ufficiale dove risultano nomi e cognomi del personale dell'Agenzia delle Entrate che ha spiegato "intervento ad adiuvandum" nel giudizio davanti al Consiglio di Stato, prima che quest'ultimo rinviasse gli atti alla Corte Costituzionale. Insomma, si tratta dell'atto dal quale è partito tutto.

È molto probabile che i nomi che troverete nell'ordinanza pubblicata integralmente sul sito "La legge per tutti", siano proprio quelli dei funzionari interessati al rigetto del ricorso e che, per ciò, si erano costituiti in causa. Se in una vostra cartella trovare uno di questi nomi rivolgetevi ad un avvocato.

Letto 2600 volte Ultima modifica il Martedì, 17 Novembre 2015 10:33
Devi effettuare il login per inviare commenti

Web Traffic (solo Italia)

Per il momento Oggi319
Ieri833
Settimana Scorsa6947
Mese Scorso29335
Da Gennaio 20151553987

Google-PageRank Checker
Powered by CoalaWeb

Log in/Log out