NiceDie.it

Affronta la tua giornata con una sana risata
Luigi Caruso

Luigi Caruso

Freelance, creativo, specialista nella soluzione di problemi con l'ausilio della tecnologia, nell'ambito informatico ed elettronico in tutte le aree - civile, industriale e militare.

Opera dal 1978 nel settore Informatica & Internet; da oltre 10 anni in collaborazione con «Armando Testi Service» per fornire ai propri clienti -anche nella modalità chiavi in mano- soluzioni integrate -particolarmente- innovative e creative.
Attualmente ha creato e sta gestendo il progetto «WeEurope» come Noi-Europa che basa i suoi obbiettivi sulla doppia dicotomia:

  1. promozione del territorio e sostegno alle piccole imprese;
  2. locale e globale.

Inoltre opera da oltre 20 anni nel settore della Domotica, Building Automation e della Bio-Edilizia; da oltre 10 in collaborazione con lo «Studio Bilardo» per fornire ai propri clienti -anche nella modalità chiavi in mano- i seguenti servizi applicati a qualsiasi ambiente antropizzato:

  • migliorare la qualità della vita;
  • migliorare la sicurezza (nella sicurezza si intendono inglobati tutti gli aspetti: anti-intrusione (tradizionale e video); antincendio, anti-allagamento, anti-fughe gas, ausilio soccorso medico ecc.; ma anche di protezione antinfortunistica; e degli stessi fattori dannosi o potenzialmente tali delle tecnologie impiegate);
  • semplificare la progettazione, l'installazione, la manutenzione e l'utilizzo della tecnologia;
  • ridurre i costi di gestione;
  • convertire i vecchi ambienti e i vecchi impianti.

Per chi fosse interessato, questo è quello che considero il mio curriculum completo.

PS: Per la rubrica «il professore» spero di riuscire sia a spiegarmi che a dimostrare quello che dico, in caso contrario vogliate considerare la lettura come -semplicemente- la mia opinione

Giovedì, 08 Settembre 2016 02:00

#Barzellette #xBambini: quanti caffè?

Due amici entrano in un bar

- Cosa prendi?
- Quello che prendi tu.
Il primo:
- Allora due caffè.
Il secondo:
- Due caffè anch'io.

Il Garante italiano per la Privacy avrebbe preso particolarmente sul serio i recenti (e numerosi) episodi nei quali attacchi informatici hanno portato alla sottrazione di dati personali; per quanto motivo, le norme sulla protezione degli stessi sono state aggiornate.
Viene introdotto il principio dell'informazione in caso di violazioni di sistemi e database; per attacchi particolarmente gravi e conclusi con successo, gli ISP e i carriers telefonici saranno obbligati a rendere pubblico l'accaduto in modo che gli utenti possano prendere le opportune contromisure.
Le segnalazioni in caso di violazione dovranno pervenire anche al Garante, quest'ultimo deciderà se dar vita a controlli approfonditi sull'accaduto, in caso di negligenza o altre responsabilità accertate sono previste pesanti sanzioni (fino a 150 mila euro).
Le nuove norme prevedono delle multe anche per coloro che mancheranno all'obbligo di comunicazione, nel caso specifico potrebbero essere comminate sanzioni di entità compresa tra i 150 e i mille euro per ogni soggetto destinatario non informato.

collage di alcuni dei meme presenti snel post

Le ultime parole famose

Le ultime parole di una persona spesso rilevano la loro personalità, le circostanze in cui sono morte, il modo in cui vedevano la vita ed il mondo e ciò che realmente importava loro. Quelle che seguono, sono le ultime parole famose di grandi e piccoli uomini.

La nuova moda è il finger food, ovvero mangiare con le mani. Che il cibo fosse un'esperienza plurisensoriale lo si sapeva, ma che tra le qualità che ne aggettivano la bontà ci fosse anche quella tattile, è un fatto nuovo e alla moda. Oggi sono tutti pazzi per il finger food. E' di moda, pratico ed è la nuova proposta di molti chef pluristellati. Ci volevano i grandi della cucina per sdoganare l'uso delle mani a tavola, ma ora il rito culinario desacralizzato è divenuto un vero e proprio trend.

Sabato, 04 Agosto 2012 02:00

Crepes

Crepes alla fragola grondanti di crema

La crepe è un' antichissima preparazione di origine francese, che, secondo la leggenda, pare risalire addirittura al V secolo , quando Papa Gelasio, molto caritatevolmente, volle sfamare dei pellegrini francesi stanchi ed affamati, giunti a Roma per la festa della Candelora, e perciò ordinò che dalle cucine vaticane si portassero ingenti quantitativi di uova e farina, con i quali sarebbero state create le prime rudimentali crepes, che divennero poi di uso molto comune in Francia.

Andrea Ranocchia (inter) sul campo di gioco con la maglia 17

Andrea Ranocchia, ex giocatore del Bari, ora all'Inter, sarà interrogato nei prossimi giorni dagli investigatori baresi nell'ambito dell'inchiesta sul calcioscommesse. Ranocchia ha ricevuto un invito a comparire dalla Procura di Bari con riferimento alla partita Salernitana-Bari del 23 maggio 2009, conclusasi con il risultato di 3-2. Ranocchia è stato escluso dalla trasferta dell'Inter a Spalato per il preliminare di Europa League.

(gazzetta)

un simpatico signore qui con il suo cane

William Somerset Maugham

(25 gennaio 1874, Parigi, 16 dicembre 1965, Nizza)
Somerset Maugham è stato uno scrittore e commediografo britannico. È ricordato per il pessimismo acre e freddo e l'ironia crudele e cinica con cui flagellava inesorabilmente i vizi e la follia degli uomini e soprattutto delle donne.

Aforismi e Citazioni di Somerset Maugham

  • La bellezza è estasi; è semplice come il desiderio del cibo. Non si può dire altro sostanzialmente, è come il profumo di una rosa: lo puoi solo odorare. 
  • Il divario tra quel che un uomo professa e quel che fa è uno degli spettacoli più divertenti offerti dalla vita.
  • Il Tao. Alcuni di noi cercano la Via nell'oppio e altri in Dio, alcuni nel whisky e altri nell'amore. È sempre la stessa Via e non porta da nessuna parte.
  • La gente mi ha sempre interessato, ma non mi è mai piaciuta.
  • La grande tragedia della vita non è che gli uomini muoiano, ma che cessino di amare.
  • La grandezza è rara. Negli ultimi cinquant'anni ho visto quasi tutte le attrici che si sono fatte un nome. Ne ho viste molte eminentemente dotate, molte eccellenti in un ambito loro proprio, molte ricche di fascino, bellezza e intelligenza; ma a una soltanto potrei, senza esitazione, attribuire grandezza: Eleonora Duse.
  • La perfezione ha un grave difetto: ha la tendenza ad essere noiosa.
  • Nella vita le cose capitano a casaccio, e così devono capitare in un romanzo; esse non conducono ad alcuna crisi risolutiva – che è un oltraggio alla legge delle probabilità – continuano ad accadere e basta.
  • Non si può creare un personaggio basandosi sulla semplice osservazione: se vogliamo che prenda vita dev'essere almeno in qualche misura una rappresentazione di noi stessi.
  • Quello che i mariti di solito pretendono come un diritto io ero disposto a riceverlo come un favore.
  • Sin dai tempi più antichi i vecchi hanno predicato ai giovani che sono più saggi di loro, e prima che i giovani scoprissero di che colossale idiozia si trattava erano già vecchi a loro volta, e faceva loro comodo continuare l'impostura.
  • Una cosa strana della vita è che se non si accetta che il meglio, molto spesso lo si ottiene.

una grafica che sembra muoversi per effetto ottico

Cinetico

Aggettivo

Etimologia

Il termine cinetico deriva dal greco kìnesis/Kinèo = "muovere".

Significato
  1. Cinetico è ciò che riguarda il moto, che muove, che si muove.
  2. In biologia, nucleo cinetico, è lo stesso che dire cinetonucleo e sinonimo di blefaroplasto.
  3. In meccanica, cinetico si dice di grandezze o di proprietà inerenti al moto e di solito aventi stretta connessione con questioni non solo cinematiche ma anche dinamiche: energia cinetica; momento cinetico, eccinetico (con riferimento ad aspetti puramente geometrici di un moto, è usato di preferenza l’aggettivo cinematico).
  4. In idraulica, altezza cinetica, in una corrente di liquido che si muove in regime permanente, il rapporto tra il quadrato della velocità media della corrente e il doppio dell’accelerazione di gravità (rappresenta l’energia cinetica dell’unità di peso del liquido in movimento).
  5. L'arte cinetica (o arte del movimento), è una forma d’arte diffusasi intorno agli anni ’60 del Novecento negli Stati Uniti d’America e in Europa, basata sulla produzione di oggetti in movimento (oggetti semoventi, o messi in moto da meccanismi, oppure dagli spettatori, o in cui l’effetto visivo del movimento è dato dallo spostamento dello spettatore nei riguardi dell’opera); spesso prodotta in multipli, si serve, oltre che di effetti ottico-luminosi, anche di forme sonore.
  6. Relativo alla cinesi nel significato etologico: reazione cinetica; orientamenti, comportamenti cinetici. Analogamente, nei varî composti: fotocinetico, termocinetico, eccinetico (rispettivam. da fotocinesi, termocinesi, eccinetico).
  7. L'energia cinetica, è l'energia che possiede un corpo per il movimento che ha o che acquista: equivale al lavoro necessario per portare un corpo da una velocità nulla a una velocità nota. Quando un corpo di massa m varia la sua velocità, con questa varia anche la sua energia cinetica.
  8. La teoria cinetica dei gas, quella che ricava le grandezze macroscopiche che descrivono un gas (quali temperatura e pressione) attraverso l'analisi statistica delle grandezze microscopiche relative alle particelle, atomi o molecole, che lo compongono, quali la velocità e l'energia cinetica.
Sinonimi

Dinamico, attivo, energico, vitale.

Contrari

Inerte, passivo.

Vari boccali con vari tipi di birra, la schiuma è perfetta, il vetro traspira la freschezza

Come fare la birra

La prima riguarda la preparazione del malto, che deve essere ricavato da orzo o altri cereali di buona qualità e perfettamente maturi. Una volta selezionato e ripulito, l'orzo viene immesso nelle vasche di macerazione, dove per circa tre o quattro giorni riceve l'acqua e l'ossigeno necessario per la germinazione.
L'acqua di macero, che di solito è mantenuta a temperature varianti fra i 12 e i 15 gradi, viene cambiata in continuazione.
Quando l'orzo ha raggiunto l'umidità necessaria, viene messo a germinare per circa una settimana su di un'aia oppure nei cassoni di germinazione; in questo processo è molto importante l'aerazione dei chicchi.

Una ciminiera che emette fumo, con photoshop il fumo è diventato una scritta nel cielo "co2"

Il riscaldamento globale è dovuto alle attività umane? No. Anzi sì. "Non me lo aspettavo, ma come scienziato sento che è mio dovere lasciare che le prove cambino la mia opinione". Così parlò Richard Muller, professore di fisica a Berkeley che fa parte con una quindicina di altri scienziati, del Berkeley Earth Surface Temperature team, che studia come i cambiamenti della temperatura possano essere ricondotti alle attività umane o a eventi naturali quali eruzioni vulcaniche o attività del sole. Muller era un clima-scettico: non credeva cioè alla versione che mette d'accordo gran parte degli scienziati che vuole che le emissioni di gas a effetto serra, dovute principalmente all'uso di combustibili fossili, siano tra le cause del global warming. Cosa gli ha fatto cambiare idea?

(panorama)

Una rappresentazione artistica di Curiosity sul suolo marziano (NASA/JPL)Abbiamo quasi perso il conto di quante missioni il pianeta Terra ha inviato verso il pianeta Marte. Forse una quarantina, tra russe, americane, europee e giapponesi. Circa la metà sono fallite, con un tasso di fallimento che, sorprendentemente, non diminuisce molto col tempo. Indice, forse, che le missioni sono sempre più ambiziose e quindi sempre più complesse. Meno della metà di quelle coronate da successo ha avuto una fase più o meno fortunata di "ammartaggio". A partire dal primo, quello russo del 1971, sul suolo marziano è finita quasi una decina di tonnellate di ferraglia terrestre (e speriamo che fosse sterile davvero...).

Adesso siamo in attesa della delicata fase finale della missione NASA Curiosity, la più ambiziosa: lunedì 6 agosto scenderà su Marte un rover da quasi una tonnellata: grande, appunto, come una Land Rover, per un costo di almeno due miliardi e mezzo. Tutti si aspettano grandi cose da Curiosity, ma la NASA mette le mani avanti: non ha a bordo strumenti capaci di cercare la vita su Marte, solo di capire se ci potrebbe essere. E qui c'è il buco, grande come una casa, del programma di esplorazione robotica planetaria NASA: ma perché, dai tempi dei due gloriosi Viking voluti da Carl Sagan nel 1977-1978, non si è più tentato un vero esperimento di ricerca della vita?

(media.inaf.it)

Giovedì, 08 Settembre 2016 02:00

#Aforismi: citazioni di Arthur Schopenhauer

La foto è di quelle in bianco e nero con acquarello capelli da psicologo a corona fronte alta vuota basettoni qui è già anziano

Arthur Schopenhauer

(Danzica, 22 febbraio 1788 – Francoforte sul Meno, 21 settembre 1860)
Arthur Schopenhauer è stato un filosofo tedesco, uno dei maggiori pensatori del XIX secolo. Approfondimento su Wikipedia...

Aforismi di Arthur Schopenhauer

  • Per sapere quanta felicità una persona può ricevere nella vita, basta sapere quanta è capace di darne.
  • La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro: leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare.
  • Di fronte agli sciocchi e agli imbecilli esiste un modo solo per rivelare la propria intelligenza: quello di non parlare con loro.
  • La vita umana è come un pendolo che oscilla incessantemente fra noia e dolore, con intervalli fugaci, e per di più illusori, di piacere e gioia.
  • Chi non ama la solitudine non ama neppure la libertà, perché si è liberi unicamente quando si è soli.
  • Chi è amico di tutti non è amico di nessuno.
  • Chi non ama le donne il vino e il canto, è solo un matto non un santo.
  • La vita è come una stoffa ricamata della quale ciascuno nella propria metà dell'esistenza può osservare il diritto, nella seconda invece il rovescio: quest'ultimo non è così bello, ma più istruttivo, perché ci fa vedere l'intreccio dei fili.
  • Solo la luce che uno accende a se stesso, risplende in seguito anche per gli altri.
  • In genere è consigliabile palesare la propria intelligenza con quello che si tace piuttosto che con quello che si dice. La prima alternativa è saggezza, la seconda è vanità.
  • Genio e follia hanno qualcosa in comune: entrambi vivono in un mondo diverso da quello che esiste per gli altri.

la foto raffigura un sentiero difficile in montagna

Impèrvio

Aggettivi

Etimologia

il termine impervio deriva dal latino impervius, composto da in- = (negazione) + pervius = "percorro la strada".

Significato
  1. Si dice impervio di luogo difficilmente raggiungibile a causa della conformazione del terreno o per ostacoli naturali che si frappongano, non permette o rende difficilissimo il passaggio: una montagna impervia, che non ha vie d’accesso; sentiero, cammino impervio.
  2. In senso figurato impervio e ciò ch'è arduo, difficile: un’impresa impervia; un passo del testo impervio, da interpretare.
  3. In medicina impervio è un organo cavo che ha il lume obliterato; con sign. analogo si parla in zoologia, per esempio, di uccelli con narici impervie.
  4. In botanica impervi sono i tubi cribrosi quando sono formati da cellule cribrose con pareti non realmente perforate.
  5. In ottica impervio è il corpo opaco che non fa passare la luce.
  6. In marina le impervie sono speciali reti usate per le ostruzioni nei porti e a protezione delle navi alla fonda, con il compito di impedire il passaggio dei siluri.
Sinonimi

Inaccessibile, malagevole, ripido, scosceso, impraticabile, critico, difficile, difficoltoso, improbo, intricato, problematico.

Contrari

Pianeggiante, agevole, accessibile, praticabile.

Nuotatrici che si tuffano al via

Archiviata la delusione per il flop dell'altro ieri nei 400 stile libero donne, Federica Pellegrini si prende la rinvincita nei 200. Dopo aver dominato la sua batteria, Fede nuota bene anche in semifinale e con il quarto tempo, si classifica per la finale.

Ieri all'ora di pranzo, un grandissimo Niccolò Campriani ha conquistato la medaglia d'argento nella carabina 10 metri.

(qn.quotidiano.net)

Il colosseo di notte illuminato

Quaranta centimetri di dislivello nella parte sud del Colosseo: a rivelarlo è il direttore del monumento, Rossella Rea, che per la Soprintendenza archeologica ha siglato un accordo con l'Università «La Sapienza» (dipartimento di strutture) e l'Igag-Istituto di geologia ambientale e geoingegneria del Cnr per studiare il fenomeno. La differenza di quota, nota nella comunità scientifica da circa un anno, non era ancora stata divulgata: da un paio di mesi è iniziato, infatti, il monitoraggio del comportamento dinamico dell'Anfiteatro Flavio, che dovrebbe concludersi tra un anno.

(corriere)

Martedì, 31 Luglio 2012 02:00

Pasta per il pane

La pasta per il pane è una di quelle ricette senza tempo che affondano le loro origini nella notte dei tempi.
La preparazione di questo meraviglioso impasto, che i Greci definivano il cibo degli dei, ha origine addirittura nella Preistoria quando l'uomo si rese conto che poteva ottenere un impasto lavorabile, dalla polvere delle ghiande schiacciate unita a dell'acqua.

bellissima donna, capelli scuri raccolti labbra sottili

Isabel Allende Llona

(Lima, 2 agosto 1942)
Isabel Allende è una scrittrice peruviana naturalizzata statunitense, una delle autrici latinoamericane di maggior successo.

Aforismi e Citazioni di Isabel Allende

  • I problemi ecologici sono la frontiera politica del futuro.
  • Le crisi e le avversità spesso diventano occasione di crescita interiore.
  • Non esiste separazione definitiva fino a quando c'è il ricordo.
  • La sola cosa che si possiede è l'amore che si dà.
  • La vera amicizia resiste al tempo, alla distanza e al silenzio.
  • Tutti abbiamo dentro un'insospettata riserva di forza che emerge quando la vita ci mette alla prova.
  • I nostri pensieri danno forma a ciò che noi supponiamo sia la realtà.
  • Gli afrodisiaci sono il ponte tra gola e lussuria. In un mondo perfetto qualsiasi alimento naturale, sano, fresco, di bell'aspetto, leggero e saporito - caratteristiche che si cercano in un partner - sarebbe afrodisiaco, ma la realtà è ben più complessa.

  • L'avevo detto, l'ostinazione è un male molto forte; si aggrappa al cervello e spezza il cuore. Di ostinazioni ce ne sono molte, ma quella dell'amore è la peggiore.
  • Mi manca l'idealismo della gioventù, del tempo in cui esisteva ancora per me una chiara linea divisoria tra il bene e il male e credevo che fosse possibile agire sempre in accordo con princìpi inamovibili.

Lunedì, 30 Luglio 2012 02:00

Frollini allo zenzero

Un piatto colmo di frollini allo zenzero a forma di stella

Questi biscottini sono così friabili che si sciolgono in bocca, a differenza dei normali frollini, non contengono uova e possono essere una buona idea per chi è intollerante.

alcuni manifestanti vestiti in tuta bianca e maschere antigasTra le dieci e le ventimila persone si sono unite oggi alla protesta, che e' solo l'ultima di una serie di manifestazioni indette, per chiedere l'abbandono del nucleare in un Paese ancora traumatizzato dalla catastrofe della centrale di Fukushima. La manifestazione e' avvenuta lo stesso giorno in cui e' stato sconfitto alle elezioni regionali il candidato di un partito che proponeva entro il 2020 la fuoriuscita dal nucleare sostituendolo con le energie rinnovabili.

''Dobbiamo proteggere i nostri figli, bisogna fermare il nucleare e rimpiazzarlo con le energie rinnovabili'', ha tuonato Yoiichi Hashimoto, un impiegato di Tokyo; Singolare la dichiarazione di una anziana signora, quasi una sintesi del messaggio dei manifestanti: ''avremo garantita piena sicurezza per 100 mila anni, senza il nucleare''.

Federica Pellegrini. La campionessa del mondo in vasca a London 2012 (C)la PresseI sogni del nuoto azzurro, di cominciare i Giochi di Londra subito con una medaglia, muoiono nel giro di un quarto d'ora di una grigia serata britannica: è il tempo che trascorre tra il settimo posto di Fabio Scozzoli nei 100 metri rana e il quinto di Federica Pellegrini nei 400 stile libero.

E in entrambi i casi la delusione è cocente: perché per il ranista, vicecampione mondiale della specialità, le aspettative di salire sul podio erano tante e accreditate dal secondo tempo ottenuto in qualifica, dalla divina della piscina, nonostante il settimo tempo in batteria, ci si aspetta sempre il massimo. Ma al di là dell'amarezza per il deludente piazzamento forse fanno più male le dichiarazioni rese a fine gara dall'azzurra: la confermata volontà di concedersi un anno sabbatico gettano, infatti, un'ombra sul futuro dell'atleta.

Che l'azzurra avesse qualcosa in meno delle avversarie, in particolare della francese Camille Muffat che poi si è aggiudicata l'oro, lo si era capito già in mattinata quando l'atleta italiana non è riuscita ad andare oltre un settimo tempo di qualifica che non prometteva nulla di buono. Sensazioni che la finale non è riuscita a ribaltare con una Pellegrini che ha illuso all'inizio girando terza ai 150 metri per poi perdere progressivamente contatto con le altre scivolando al sesto posto prima di finire quinta.

Adesso per Federica rimane la possibilità di un riscatto nella sua specialità preferita, i 200 stile libero: il suo coach Claudio Rossetto prova a mostrarsi fiducioso. "E' la sua gara, nella quale fa meno fatica rispetto ai 400.

(ansa)

Web Traffic (solo Italia)

Per il momento Oggi881
Ieri929
Settimana Scorsa6460
Mese Scorso29192
Da Gennaio 20151295666

Google-PageRank Checker
Powered by CoalaWeb

Log in/Log out