NiceDie.it

Affronta la tua giornata con una sana risata

#CheVuolDire: conosci etimologie e significato di [Portale]?

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Voto)

un disegno di un computer da cui escono tante informazione rappresentate da linee e vanno verso altri computer più piccoli attorno  il colore predominante è il blu

Portale

Sostantivo

Etimologia

Il termine portale deriva dal latino portare con lo stesso significato di oggi, composto da por- = "condurre oltre" + tare = "azione".

Significato
  1. Nel web il portale è una categoria di siti internet che -per la grossa quantità di dati e/o per la contestuale fornitura di servizi- diventa un vero e proprio media (aggregatore di utenti). Al contrario di quanto dice qualcuno i motori di ricerca non sono propriamente portali, piuttosto i portali sono l'evoluzione dei motori di ricerca. La vocazione del portale è sintetizzare le risposte ai bisogni dei visitatori interessati ad un certo tema o appartenenti a una data comunità. Come ad esempio il portale d'impresa. Un portale deve al tempo stesso incoraggiare l'esplorazione (attività di lunga durata e senza meta precisa, basata sulla curiosità, ma di facile interruzione nel caso l'attenzione sia stata distratta e la curiosità non sia stata alimentata) e la ricerca (attività di breve durata e fortemente mirata, basata sul bisogno, difficilmente distraibile ma fonte di grande insoddisfazione se inconcludente). La struttura del portale, dunque, deve fornire stimoli continui al curioso e al contempo una guida chiara ed evidente a chi sta cercando informazioni specifiche.
  2. In medicina, portale, è ciò che è relativo alla vena porta: sistema portale, il complesso dei vasi venosi formato dalla vena porta, dalle sue ramificazioni intraepatiche dai rami affluenti (vene mesenteriche, vena splenica).
  3. In architettura il portale è la struttura esterna e la porta esterna d’ingresso a un edificio, artisticamente decorata e di grandi dimensioni; il termine si adopera con riferimento a edifici monumentali (ma in questo caso è più comune portone) e soprattutto a chiese: un portale gotico, romanico.
  4. Meccanicamente il portale è la struttura a telaio costituita da due piedritti, ad asse verticale o anche inclinato, e da una traversa superiore ad asse rettilineo o curvo, solidale ai piedritti, dotata eventualmente di sbalzi laterali: portale di acciaio, di cemento armato.
Differenza tra sito internet e portale web

La differenza sostanziale tra sito e portale è che il portale web racchiude più servizi rendendoli disponibili a un gruppo ristretto di utenti in un’unica struttura, accessibile con un login personalizzato. Il sito internet, invece, raccoglie i contenuti in un insieme di pagine web a disposizione di un pubblico indifferenziato, senza personalizzazioni.

Letto 1137 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Web Traffic (solo Italia)

Per il momento Oggi138
Ieri1024
Settimana Scorsa6947
Mese Scorso29335
Da Gennaio 20151549968

Google-PageRank Checker
Powered by CoalaWeb

Log in/Log out