NiceDie.it

Affronta la tua giornata con una sana risata
Venerdì, 11 Settembre 2015 02:00

#11settembre: In onore dei caduti, delle nostre famiglie, dei nostri eroi e la nostra storia #xNonDimenticare

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

La prima torre a destra in fumo e il terribile secondo schianto in quella di sinistra con una nuvola di fuoco. Sotto tanti oggetti minuti, per la prospettiva, che cadono. Alcuni sono persone.A 14 anni dagli attentati, numerose le celebrazioni in tutto il mondo. Il cuore delle iniziative a New York. Il presidente Obama visiterà la base militare di Fort Meade.

i fasci di luce che partono da ground 0 la gente cerca di fotografarli

Puntuali come ogni anno, colonne di luce uniscono terra e cielo. Sono il simbolo delle Torri Gemelle abbattute negli attacchi terroristici dell'11 settembre 2001. "Tribute in Light" è l'installazione artistica realizzata dal Municipal Art Society di New York, promossa la prima volta nel 2002 e divenuta permanente a partire dall'anno successivo. 88 proiettori, per un insieme di luci da 8mila watt, che furono realizzati anche con la collaborazione di un'azienda italiana specializzata in illuminazione, la Space Cannon di Fubine (Alessandria). Quando il cielo è sereno il "memoriale di luce" è visibile anche a 60 miglia (circa 96 chilometri) di distanza.

Gli attentati, rivendicati da Al Qaeda, hanno modificato il corso della Storia. Gli Stati Uniti – e più in generale l'Occidente – si scoprono più vulnerabili e imparano a conoscere il volto di un nuovo nemico, quell'Osama Bin Laden che sarebbe stato ucciso quasi 10 anni dopo, nel maggio 2011, con un raid delle forze armate statunitensi ad Abbottabad, in Pakistan. In meno di un mese ci sarebbe stato l'attacco statunitense all'Afghanistan e da lì una spirale di eventi che hanno cambiato il mondo.

L'ultima vittima, poche settimane fa, è stata Marcy Borders, la giovane soprannominata "Lady Dust" perché fotografata ricoperta di cenere subito dopo il crollo di una delle torri del World Trade Center. È morta di tumore come molti altri sopravvissuti all'11 settembre: secondo le stime, i casi di neoplasia da allora sono stati tra 2500 e 3700. A 14 anni di distanza, l'attacco all'America continua a stroncare vite e fa ancora male a una nazione che non vuole dimenticare quel giorno drammatico che ha sconvolto il mondo.

 

Letto 1310 volte Ultima modifica il Venerdì, 11 Settembre 2015 06:21
Devi effettuare il login per inviare commenti

Web Traffic (solo Italia)

Per il momento Oggi84
Ieri755
Settimana Scorsa5827
Mese Scorso26447
Da Gennaio 20151380321

Google-PageRank Checker
Powered by CoalaWeb

Log in/Log out