NiceDie.it

Affronta la tua giornata con una sana risata
Luigi Caruso

Luigi Caruso

Freelance, creativo, specialista nella soluzione di problemi con l'ausilio della tecnologia, nell'ambito informatico ed elettronico in tutte le aree - civile, industriale e militare.

Opera dal 1978 nel settore Informatica & Internet; da oltre 10 anni in collaborazione con «Armando Testi Service» per fornire ai propri clienti -anche nella modalità chiavi in mano- soluzioni integrate -particolarmente- innovative e creative.
Attualmente ha creato e sta gestendo il progetto «WeEurope» come Noi-Europa che basa i suoi obbiettivi sulla doppia dicotomia:

  1. promozione del territorio e sostegno alle piccole imprese;
  2. locale e globale.

Inoltre opera da oltre 20 anni nel settore della Domotica, Building Automation e della Bio-Edilizia; da oltre 10 in collaborazione con lo «Studio Bilardo» per fornire ai propri clienti -anche nella modalità chiavi in mano- i seguenti servizi applicati a qualsiasi ambiente antropizzato:

  • migliorare la qualità della vita;
  • migliorare la sicurezza (nella sicurezza si intendono inglobati tutti gli aspetti: anti-intrusione (tradizionale e video); antincendio, anti-allagamento, anti-fughe gas, ausilio soccorso medico ecc.; ma anche di protezione antinfortunistica; e degli stessi fattori dannosi o potenzialmente tali delle tecnologie impiegate);
  • semplificare la progettazione, l'installazione, la manutenzione e l'utilizzo della tecnologia;
  • ridurre i costi di gestione;
  • convertire i vecchi ambienti e i vecchi impianti.

Per chi fosse interessato, questo è quello che considero il mio curriculum completo.

PS: Per la rubrica «il professore» spero di riuscire sia a spiegarmi che a dimostrare quello che dico, in caso contrario vogliate considerare la lettura come -semplicemente- la mia opinione

delle mani gettano al vento dei soldi

Gettare al vento

Significato

In senso figurato gettare al vento significs sprecare, sciupare; gettar via. Si dice in particolare di fatiche che non hanno dato il risultato previsto o sperato, oppure di denaro speso sconsideratamente e così via.

Variazioni

Buttare al vento.

Mercoledì, 18 Gennaio 2017 02:00

#Barzellette #xBambini: principiante alla guida

bambino che ride felice

Conducente: Ma guarda tu questi pedoni, sempre in mezzo alla strada !!!

Passeggero: Ti prego, scendi dal marciapiede !!!

Un toro e il suo piccolo sono in un recinto pieno di neve. Il piccolo di toro dice:

Addiaccio

Sostantivo

Etimologia

Il termine addiaccio deriva dal latino adiacére = "giacere accanto".

Significato

Il termine è ingannevole: il fatto che dormire all'addiaccio significhi dormire all'aperto, e che quando si dorme all'aperto si debba spesso fare i conti col freddo, ci fa ricondurre intuitivamente l'addiaccio al ghiaccio. Idea non troppo peregrina, visto che in certi vernacoli toscani diaccio è proprio una variante di ghiaccio.

Ma fuor di locuzione l'addiaccio è un'altra cosa, e ci racconta un'immagine precisa e non direttamente collegata col freddo: descrive quel recinto dove il gregge viene tenuto per la notte, privo di ripari. Ed è l'assenza di riparo il fulcro di questa parola e della locuzione "all'addiaccio": perso l'ultimo treno, nella sera d'estate non è poi così tremendo dormire all'addiaccio; il rallentamento durante la scalata costringe a passare la notte all'addiaccio; e le truppe che si devono muovere in fretta stanno all'addiaccio senza montare il campo.

Alle volte si sente dire o si legge "all'agghiaccio": può essere visto come un errore naïf, un malapropismo, e in effetti non denota un discorso particolarmente sorvegliato; ma si tratta di una variante registrata, per quanto desueta e comunque derivata dall'adiacere latino.

Lunedì, 19 Settembre 2016 02:00

#Barzellette #xBambini: Cambio di lavoro

ragazzo che ride

Il cameriere penso prima facesse il meccanico

Ogni cinque minuti passa e domanda:
"Acqua e olio, tutto a posto?".

il personaggio è un tipo simpatico rotondetto, basso eccentrico qui con gli occhiali rossi e l'orecchino vistoro d'oro

Reginald Kenneth Dwight in arte Elton John

(Pinner, 25 marzo 1947)
Elton John è un cantante, compositore e musicista britannico.

Aforismi e Citazioni di Elton John

  • Non accetto assolutamente l'accusa di voler ingannare la gente richiamandola con il mio aspetto esteriore.
  • Non ho mai detto di essere un inventore della musica. Sono e voglio essere un esecutore di sensazioni mie, che prendono corpo grazie alla musica che scrivo ed alle parole che ci mette sopra il mio amico Bernie.
  • Non metto il naso negli affari altrui e gradirei che nessuno lo mettesse nei miei.
  • [Sull'omofobia] Diventare genitore è una gioia che non avrei mai immaginato. Vorrei che mio figlio crescesse in un Paese dove ogni bambino è non solo amato, ma pure rispettato e trattato con equità. Purtroppo la Gran Bretagna lascia ancora molto a desiderare da tale punto di vista.
  • [Sull'omogenitorialità e la scuola] Per troppo tempo la scuola ha avuto paura di intervenire, mentre in verità esistono metodi delicati per spiegare ai bambini, già alle elementari, che alcuni di loro hanno due mamme e altri due papà, come nel caso di nostro figlio.
  • „[Sul figlio Zachary] Io e David saremo enormemente orgogliosi di qualsiasi cosa Zachary farà, quando crescerà. Forse sarà eterosessuale, forse gay, forse un atleta, forse un intellettuale, o entrambe le cose, ma soprattutto vogliamo che possa sentirsi libero e sicuro di essere ciò che vuole, e che cresca in un mondo differente da quello in cui siamo cresciuti noi. 
  • Ho rivelato fin da piccolo la mia vocazione musicale, e i miei genitori, affrontando molti sacrifici, mi hanno fatto studiare. Credo di essere uno dei pochissimi, nel mondo della musica pop, ad aver conseguito studi regolari e completi.
  • Ho paura della ricchezza come della felicità. Tutti questi soldi mi scombussolano, mi fanno quasi sentire in colpa. Da un lato ho paura di gettarli via, perché m'è rimasto il ricordo vivissimo di quand'ero povero, dall'altro temo sempre di scoprirmi avaro.
  • Il mio idolo era Mahler, e conservo ancora gli spartiti di quelle mie composizioni, che non erano altro che volonterose scopiazzature del mio modello.
  • Nell'intimo, i ragazzi sono immutabili, identici. Cambiano, e in peggio, diventando adulti.
  • Sono terribilmente emotivo. Forse sono un po' troppo pessimista, se consideriamo che ho paura della felicità.
  • Un giorno leggo un annuncio strano, su un giornale, mi pare si trattasse dell'«Evening Standard». Diceva più o meno: «Poeta pazzo cerca compositore altrettanto pazzo per unire le forze e creare pazze canzoni». A mettere quell'annuncio era stato Tupin, un ragazzo favoloso, un poeta nato.
  • Uno psicanalista mi ha spiegato che il mio abbigliamento, così strano, esasperato,, è un modo come un altro per nascondermi, per confondere le carte, per confondere le idee agli altri e tener nascosta la mia vera natura.
  • Vuole sapere come passo le ore di relax? Suonando, per me stesso o per gli amici, musica classica. Continuo anche a comporre musica «seria». E forse un giorno mi esibirò anche come pianista classico, chissà...
Mercoledì, 21 Luglio 2010 02:00

#Vignette #Barzellette: stop ai vecchi diesel

un meccanico si pulisce le mani e si appresta a chiudere il cofano, parla al proprietario dell'auto- Ma certo che la porterà fino a casa... una volta che gliel'avrò sistemata sul carro attrezzi potrà andare dove vuole !!!
Domenica, 15 Gennaio 2017 02:00

#Barzellette #xBambini: campeggio con delitto

bambino che ride felice

Sherlock Holmes e il Dr. Watson vanno in campeggio

Dopo una buona cena ed una bottiglia di vino, entrano in tenda e si mettono a dormire.
Alcune ore dopo, Holmes si sveglia e, col gomito, sveglia anche il suo fedele amico:
Watson, guarda in alto e dimmi cosa vedi ???
Watson replica: Vedo milioni di stelle !!!
Holmes: E ciò, cosa ti induce a pensare ???
Watson pensa per qualche minuto poi come sempre precisissimo:
Dal punto di vista astronomico, ciò mi dice che ci sono milioni di galassie e, potenzialmente, miliardi di pianeti;
Dal punto di vista astrologico, osservo che Saturno è nella costellazione del Leone;
Dal punto di vista temporale, deduco che sono circa le 3 e un quarto di notte;
Dal punto di vista teologico, posso vedere che Dio è potenza e noi siamo solo degli esseri piccoli ed insignificanti;
Dal punto di vista meteorologico, presumo domani sia una bella giornata...
Invece lei cosa ne deduce Holmes ???
Holmes: ELEMENTARE WATSON... ci hanno fregato la tenda !!!

Accade 527 anni fa, ufficialmente per approvvigionamento di spezie in realtà nell'atto è chiaramente riportato l'obiettivo di convertire le persone al cattolicesimo in cambio del 10% di tutte le ricchezze trovate e il governatorato di qualsiasi terra incontrata...

un primo piano di Kledi Kadiu sorride e si sorregge il mento

L'uomo ideale per sconsolata (in attesa di Kledi...)

Indando deve avere le tre S: Secksy, Signore, Sensibbile.

Poi andiamo all'alfabeto:

A mi deve... Amare
B mi deve... Bastare
C mi deve... Capire
D mi deve... Difendere
E mi deve... Entusiare
F mi deve... Fascinare
G mi deve... Girare gli assegni
H mi deve... Haccarezzare
I mi deve... Intuire
L mi deve... Le... ggere nel pensiero
M mi deve... Mantenere
N mi deve... Notare
O mi deve... Offrire (sà facciamo alla romana? Io sono siciliana!)
P mi deve... Proteggere
Q mi deve... Qustodire (tu ci tieni alla makkina, alla moto? E stai attendo angora...t'à fottuto! La Donna uguale)
R mi deve... Rispettare
S mi deve... Scatenare
T mi deve... ...ombare
U mi deve... Uuuu quande cose vuoi sapere...

foto del personaggio, capelli un po' lunghi scaapigliato giacca nera con camicia bianca e cravatta nera con il nodo piccolo, stringe una medaglia

Sir James Paul McCartney

(Liverpool, 18 giugno 1942)
Paul McCartney è un cantautore, polistrumentista, compositore, produttore discografico e cinematografico, sceneggiatore, attore, pittore e attivista britannico. Raggiunse la fama internazionale come bassista nei Beatles insieme con John Lennon, George Harrison e Ringo Starr.

Aforismi e Citazioni di James Paul McCartney 

  • Alla fine l'amore che prendi è uguale all'amore che hai dato.
  • Le voci sulla mia morte sono oltremodo esagerate. Comunque, se fossi morto, sarei stato sicuramente l'ultimo a saperlo.
  • Non si può mangiare ciò che ha un volto.
  • Ne abbiamo passate tante, negli anni sessanta, con tutta la droga e gli amici che morivano come mosche, e adesso siamo arrivati al punto in cui diamo davvero un grande valore alla vita.
  • Sua maestà è una ragazza molto piacevole, ma non ha molto da dire.
  • Ora capisco che prendere droghe era come prendere un'aspirina senza avere mal di testa.
  • Hanno detto di noi: ma i Beatles non erano materialisti. Balle. Io e John Lennon dicevamo sempre, mentre ci sedevamo a tavolino a comporre una nuova canzone: “Scriviamo i soldi per un'altra piscina, ok?”
  • Penso che ci sia l'urgenza di fermare la terribile fugacità del tempo. Con la musica, la pittura... cercate di catturare anche un solo attimo maledetto.
  • Il fatto è che io non sono un maniaco dell'auto. Anzi, sono estremamente imbarazzato quando devo entrare in un garage, indicare con un gesto vago il motore e dire: "Ehm, penso si tratti del... ehm... sapete... il coso che si è rotto!!!"
  • Sul Daily Mirror c'era la storia di questa ragazza che scappò di casa e suo padre disse:"Le abbiamo dato tutto,non capisco perchè se ne sia andata." Ma non le aveva dato poi così tanto, non almeno ciò che lei voleva quando scappò di casa."
  • Ci deve essere un modo migliore per fare le cose che vogliamo, un modo che non inquini il cielo, o la pioggia o la terra.
  • Continuo a pensare che l'amore è tutto ciò di cui hai bisogno. Non conosco un messaggio migliore di questo.
  • Nella vita reale, chi non rinuncia è un coraggioso. 
  • Se ci fosse un processo contro di me per perversione sessuale, quella sarebbe sicuramente una prova. Ma io negherei con forza!

la foto in bianco e nero di Kledi Kadiu molto uomo bellissimo sguardo penetrante

Uomo (per Sconsolata)

Uomo, lo so che il momento è delicato
ma io ringrazio il padreterno per il dì che ti ha creato
che se tu su questa terra ora non ci stavi,
me lo dice qualcuno per che fare io campavo?
Uomo, tu mi piaci
mi piaci veramente
mi piace la tua voce, il tuo corpo, la tua mente
mi piace il profumo di tabacco e caffè
mi piacciono i baffi, la cintura, il gilè
mi piace il tramviere che mi porta a casa mia
mi piace l'operaio che aggiusta la via
mi piacciono lo sportivo, il cantante, l'attore,
mi piacciono Bassolino, Rutelli, il mio dottore
mi piacciono tutti, non m'importa che fanno
mi basta che sia un uomo, non un quacquaracquà
che ha una legge, che è quella del cuore
che dentro è modesto e fuori è signore
che sa parlarti con bella fantasia
che pure a parole può mettere allegria
che sa guardarti con quel sorriso
che scatena l'inferno...ma promette il paradiso.
Uomo, io sono femmina, e sono fatta per te
ma mi devi cercare
ti devi perdere con me
E NON MI TRATTARE COME FOSSI UNA COSA
POI IO CACCIO LE SPINE...
E TI PERDI LA ROSA
Uomo, io sono femmina e sono fatta per te.
Il giardino segreto dove Dio ci ha creato
non l'abbiamo perduto, se restiamo abbracciati
ma se tu ti ritiri, mio uomo adorato,
che devo dire ancora?
Chi ha avuto ha avuto, chi ha dato ha dato
scordati la costola che mi hai prestato?

bambino che ride felice

Mamma mi porti allo zoo?

No-ooo, se ti vogliono vedere... vengono loro qui !!!

bambino che ride

La formica giunge puntuale, mentre il millepiedi arriva con un'ora di ritardo

La formica gli domanda:
- Cosa ti è successo?
- Fuori alla porta c'è un cartello con su scritto "per favore, pulirsi i piedi".

bambino che ride

Sale le scale poi bussa ed entra in una delle porte

- Dottore, pensa che dovrei portare gli occhiali?
- Direi proprio di sì: questa è una banca!

Lunedì, 26 Settembre 2016 02:00

#Barzellette #xPiccoli: mucche al pascolo

bambino che ride

Una mucca dice a un'altra mucca

- Ti vedo pensierosa, cos'hai?
- Sono preoccupata, ho paura del morbo della mucca pazza. E tu non sei preoccupata?
- Chi io? No... tanto sono un cavallo!

Ragazzo che ride

Il primo bagno era occupato, quindi entrai nel secondo

Appena mi siedo sulla tazza, sento una voce proveniente dall'altro bagno:
- Ciao, come va?
Non sono molto propenso a fraternizzare nei bagni degli autogrill... non so che mi è preso, ma alla fine ho risposto:
- Mah, si tira avanti...
E l'altro prosegue:
- E cosa fai di bello?
Comincio a trovare la situazione un po' bizzarra, ma gli dico:
- Beh, quel che fai tu... sto facendo la cacca...
A questo punto sento il tipo che dice, irritatissimo:
- Senti, ti richiamo più tardi, c'è un cretino qui a fianco che risponde a tutte le mie domande.

Web Traffic (solo Italia)

Per il momento Oggi701
Ieri935
Settimana Scorsa5931
Mese Scorso24178
Da Gennaio 20151495456

Google-PageRank Checker
Powered by CoalaWeb

Log in/Log out