NiceDie.it

Affronta la tua giornata con una sana risata

Appunti di studio

Da D'Annunzio estetista alle guerre intestinali, al terremoto di Hiroshima a Tacito che racconta la vita di Hitler: il bestiario dei maturandi.

una serie di foto, tafano, cimice dei letti, pulce, papatasi, pidocchio, zecca

Sono oltre 700mila le vittime registrate ogni anno

Oltre l'80% della popolazione mondiale rischia di contrarre un'infezione dagli insetti. Tra le specie più pericolose figurano zanzare, mosche e zecche, che possono trasmettere patologie quali malaria, filariasi linfatica, leishmania, malattia di Chagas, di Lyme ed encefalite. E' l'allarme lanciato dall'Oms, che ha deciso di inserire tra le sue priorità il controllo degli insetti con un Piano di risposta globale e una lista di obiettivi da raggiungere entro il 2030.

Una di queste vespe è tenuta in mano lunga come il palmo

Nuovi insetti colonizzano l'Italia per colpa del clima sempre più tropicale, che spinge verso il nostro Paese nuove specie di imenotteri, e crescono i rischi di allergie sconosciute.

Un pianeta simile alla terra solo un po' più secco e grigio

L'annuncio della Nasa ieri. La scoperta arriva dalle immagini raccolte per due anni dal telescopio Kepler. Il pianeta orbita intorno a una stella che si trova a 500 anni luce dalla Terra, si chiama Kepler-186f e la sua distanza dalla sua stella permetterebbe la presenza di acqua allo stato liquido.

Pensiamo che sia un passo per arrivare a trovare un analogo del Sole e della Terra.

ha detto Elisa Quintana, co-autrice dello studio condotto dal SETI Institute di Mountain View, California, e dal NASA Ames Research Center.

due addetti in modo approssimato disinfettano uno ha una mascherina l'altro no - non sono pronti per affrontare problemi così gravi

Aumenta il numero dei morti in Guinea a causa dell'epidemia di febbre emorragica provocata dal virus Ebola. Lo hanno reso noto le autorità di Conakry e l'organizzazione Medici senza frontiere (Msf), precisando che da gennaio sono stati individuati 151 malati e di questi 95 sono morti. Il precedente bilancio era di 86 decessi su 137 contagiati.

una scatolina blu i dolcificante alla saccarina

L'effetto, propedeutico all'insorgenza del diabete, sarebbe legato alla capacità dei dolcificanti artificiali di modificare la flora batterica

Per anni sono stati tra le prime risposte fornite dai dietologi ai pazienti che chiedevano ragguagli per perdere peso. Oggi, invece, sono finiti nel mirino della comunità scientifica per i presunti effetti dannosi a carico dell’organismo. Sui dolcificanti artificiali manca ancora una verità univoca: l’assenza di calorie li renderebbe efficaci in una dieta dimagrante, ma alcune modificazioni apportate alla flora batterica intestinale sarebbero alla base di un aumento di glicemia, possibile causa dell’insorgenza del diabete.

Una attrazione del parco giochi, le montagne russe

Divieto di transito, da lunedì 31 a venerdì 3 aprile, sul tratto di strada provinciale del Mottarone tra i parcheggi “Tre Termini” e “Casa della Neve”.

L’interruzione, disposta con ordinanza dal competente settore della Provincia, è finalizzata a consentire i lavori di manutenzione straordinaria della slittovia Alpyland. Alla società di gestione dell’impianto l’onere di collocare la segnaletica e di vigilare sull’osservanza del divieto di circolazione, limitato alle ore diurne. Se i lavori dovessero essere ultimati prima, la strada verrà riaperta al traffico in anticipo sulla durata dell’ordinanza.

Una bambina sorridente con la bandierina finlandese in mano e una magliettina rossa

In occasione della Giornata mondiale della felicità che si celebra il 20 marzo

Il World Happiness report dell'Onu ha stilato la classifica annuale dei Paesi più felici. Al primo posto c'è la Finlandia, che ha fatto passare la Norvegia al secondo posto. Al terzo posto la Danimarca, seguita da Islanda, Svizzera, Olanda e Canada.
L'Italia guadagna una posizione, ma è solo al 47esimo posto. Più ricchi ma meno felici gli Usa, scesi dal 14esimo al 18esimo posto: il Paese è afflitto da obesità, depressione e abuso di droghe.

un bambino in primissimo piano che piange senza lacrime

Una cosa è certa: Attraverso i social network è possibile anche scoprire nuove malattie. Giovani ricercatori dell'università di Stanford hanno descritto questo caso su Genetics in Medicine, sono riusciti a confermare l'esistenza di un difetto genetico rarissimo che provoca fra le altre cose l'assenza di lacrime dei bambini proprio trovando diversi pazienti con gli stessi sintomi sul web.

Buongiorno a tutti, ci dispiace dell'inconveniente. Siamo Tornati!
Il nostro provider ha avuto qualche problemuccio ora risolto, dateci qualche minuto che riprendiamo alla grande....

Web Traffic (solo Italia)

Per il momento Oggi119
Ieri1002
Settimana Scorsa5741
Mese Scorso24432
Da Gennaio 20151471400

Google-PageRank Checker
Powered by CoalaWeb

Log in/Log out