NiceDie.it

Affronta la tua giornata con una sana risata

Yemen: bambina-sposa muore dopo notte nozze

Ancora una bambina vittima delle brutalità del fondamentalismo religioso (Maometto sposò Aisha che aveva 9 anni). La piccola Rawan è morta dissanguata per ferite interne causate dal marito 40 enne che l'aveva comprata.

Schema della discesa dei testicoli dalla cavità addominale alla posizione naturale

Gli uomini con i testicoli di dimensioni minori hanno maggiori probabilità di prendersi cura dei propri figli, secondo un nuovo studio della Emory University pubblicato sulla rivista PNAS. La ricerca svela un singolare e inedito tratto che rende alcuni uomini più inclini all’essere padri e all’investire maggiori energie nella genitorialità rispetto ad altri.

Perugia: in pezzi un Canova all'Accademia delle Belle Arti

Solo pochi quotidiani hanno riportato la notizia quest'estate della distruzione di un bassorilievo del Canova all'Accademia delle Belle Arti di Perugia. Era "solo" una copia antica, opera di Antonio Canova. Si tratta del bassorilievo in gesso tratto da L'Uccisione di Priamo, che era stato donato all'Accademia dagli eredi del maestro del Neoclassicismo nel 1829. Artisticamente, sembra sia irrecuperabile.

Secondo Cambridge rischiamo l'Alzheimer per troppa igiene

È quanto sostiene, in estrema sintesi, una ricerca della Divisione di Antropologia Biologica dell'Università di Cambridge, che ammonisce sui rischi che derivano dalla maggiore igiene che contraddistingue i Paesi più industrializzati. Quella che viene definita una sorta di "bolla asettica" in cui viviamo ha un rovescio della medaglia: il rischio maggiore di sviluppare demenza e declino cognitivo, oltre, appunto, all'Alzheimer.

un vecchio robottino giocattolo testa quadrata è di latta stampata

Siamo affetti da una nuova malattia di cui alcuni lettori non hanno forse ancora letto il nome, ma di cui sentiranno molto parlare negli anni a venire e cioè la "disoccupazione tecnologica". Ciò significa una disoccupazione causata dalla scoperta di strumenti atti a economizzare l'uso di manodopera e dalla contemporanea incapacità di tenerne il passo trovando altri utilizzi per la manodopera in esubero.

La frase è di John Maynard Keynes e risale al 1930, ma si presta benissimo a descrivere quanto, secondo molti studiosi, sta accadendo ai nostri giorni, e in maniera assai più incisiva di quanto previsto dal celebre economista.

Il dottor Luigi Laghi (a sinistra) con il direttore del dipartimento di Gastroenterologia dell'ospedale Humanitas Alberto Malesci (Mdf)

Una ricerca dell'ospedale Humanitas di Rozzano (MI) svela alcune cellule maligne che favoriscono le scatenarsi di metastasi. Tre anni di ricerche, un team giovane alle prese con un settore di indagine innovativo che potrebbe offrire nuovi scenari per una diagnosi precoce del tumore al colon, un killer che uccide 600mila persone ogni anno.

Perché siamo irrazionali con i nostri soldi?

La perdita di una somma, quale che sia, pesa nella nostra mente, soggettivamente, assai più della vincita della stessa. È ovvio che contabili, ragionieri, commercialisti e amministratori sempre calcolano il risultato finale di guadagni e perdite mediante somme e sottrazioni. Un introito di 10 e una perdita, o spesa, di 2, rappresentano un guadagno netto di 8. Le cose, però, non vanno così nella nostra testa.

Durante il sonno il cervello ripara le sue cellule

Mentre si dorme, ci sono dei geni nel cervello che sono accesi. Per alcuni ricercatori, questi geni sono vitali nella riparazione e nella crescita delle cellule cerebrali. Secondo un nuovo studio, fatto negli Stati Uniti, il sonno adeguato aumenta la produzione delle cellule specifiche del cervello, chiamate oligodendrociti, che producono lo strato protettivo cerebrale.

Stati Uniti: i gay diffondono l’HIV “pungendo” le vittime mentre stringono loro la mano

La follia del predicatore statunitense Pat Robertson si manifesta attraverso un suo discorso televisivo dove accusa i gay di “propagare” l’HIV attraverso“speciali anelli” con cui “infettano le vittime” mentre“gli stringono la mano”.

Giappone: l'ondata di caldo di questo agosto ha ucciso più di 300 persone

L'emittente pubblica giapponese NHK ha riferito che almeno 338 persone sono morte tra la fine di maggio e agosto a causa dell'ondata di caldo che ha colpito il paese. Tra le vittime, il 78% superava ii 60 anni e tre quarti sono morti in casa, spesso senza aria condizionata oppure con l'apparecchio spento.

Web Traffic (solo Italia)

Per il momento Oggi840
Ieri974
Settimana Scorsa6720
Mese Scorso24178
Da Gennaio 20151500486

Google-PageRank Checker
Powered by CoalaWeb

Log in/Log out