NiceDie.it

Affronta la tua giornata con una sana risata
Lunedì, 25 Maggio 2015 02:00

Medicina: kiwi pro

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Medicina nicedie.it: le proprietà del kiwi (kiwi pro)

La salute passa dall'alimentazione e la frutta fresca gioca un ruolo fondamentale. L'argomento di oggi è il kiwi, famoso per il suo alto contenuto di vitamine A, C ed E. Di recente è diventato un vero protagonista nel campo della prevenzione medica, grazie ad alcune ricerche scientifiche, battendo addirittura arance e mele.

I kiwi contengono un quantitativo particolarmente elevato di vitamina C: 100 grammi di kiwi contengono almeno il 166% della quantità giornaliera raccomandata -addirittura il doppio di quella contenuta nelle arance- tuttavia questa vitamina è molto fragile e tende a disintegrarsi con l'aria e con il calore, per questo il kiwi si è dotato di una robusta buccia esterna e di un intenso colore interno, capaci di proteggere l'integrità della vitamina dagli agenti esterni. Inoltre i kiwi sono anche una rara fonte di vitamina E: 100 grammi di questo frutto forniscono più di un quinto della quantità giornaliera consigliata. 

I kiwi sono anche una ricchissima fonte naturale di potassio e magnesio, la carenza di questo ultimo può causare disturbi al cuore, anomalie del tessuto muscolare cardiaco ed aumento della pressione sanguigna. Per i contenuti di arginina assumere un kiwi al giorno equivale a prendere l'aspirinnetta giornaliera nella prevenzione delle malattie cardiovascolari, ma senza i danni collaterali allo stomaco. Questo perché il kiwi contrasterebbe l’accumulo di depositi e placche nelle arterie, anche grazie all'alto contenuto di pectina. In più -questo frutto miracoloso- riduce i livelli di trigliceridi nel sangue del 15%.

Tre kiwi al giorno vedono la pressione diastolica e in particolare quella sistolica che si mantiene in una media di 3,6 millimetri di mercurio in meno rispetto a quella dei consumatori di mele. Il merito sarebbe tutto della luteina, l'uomo -come anche gli animali- non è in grado di sintetizzarla e deve procurarsela attraverso il cibo. Ne sono ricchi, a parte i kiwi, gli spinaci, il tuorlo d'uovo, il mais e i cavoletti di Bruxelles. 

Il kiwi è la scelta ottimale per le donne in stato interessante perché contiene ferroacido folico e per gli anziani perché attiva la sinergia dei vari componenti di vitamine e sali minerali -ma soprattutto- per lo sviluppo del potere antiossidante dato dai suoi flavonoidi, la sinergia aiuta nella prevenzione dell'aterosclerosi, dell’Alzheimer e del Parkinson.

Mangiare kiwi fa bene anche ai signori uomini: il frutto contiene, infatti, buoni livelli di arginina, aminoacido vasodilatatore che facilita la circolazione sanguigna e che quindi viene spesso impiegato per combattere l'impotenza sessuale. Non solo: il kiwi contiene anche xantofilla, sostanza che può aiutare nella prevenzione del tumore alla prostata.

Contiene anche l'inositolo che aiuta a combattere la depressione e ha benefici effetti nel trattamento del diabeteefficace per diverse manifestazioni cliniche della sindrome dell'ovaio policistico.

Tre kiwi al giorno contrastano il sopraggiungere della degenerazione maculare, una malattia degli occhi pericolosa e fortemente invalidante, inoltre aiuta gli occhi in genere grazie alla vitamina A (che aiuta la sensibilità della retina), alla luteina (che protegge dai raggi UV nocivi) e alla zeaxantina (sostanza che sembra agire sul potenziamento della vista) che il prezioso frutto contiene.

La presenza di potassio aiuta a prevenire i crampi muscolari, inoltre, grazie alla presenza dell'arginina, un aminoacido, il kiwi allevia e previene i problemi circolatori. Contiene il sodio sufficiente per integrare i sali persi con la sudorazione -insomma- evitate di prendere integratori, quando non strettamente necessari e mangiatevi questo delizioso frutto. Il kiwi, inoltre, contiene moltissima vitamina C e per questo motivo aiuta a contrastare l'azione dei radicali liberi e dell'acido lattico. Se poi siete interessati all'aspetto calorico, dovete sapere che è molto basso: 100 gr di kiwi forniscono circa 44 Kcal, perché contiene acqua all'84 percento, mentre un 9 percento è composto da carboidrati e il resto da grassi e proteine. Ecco quindi un altro motivo che lo rende molto adatto a chi fa sport al posto degli integratori prima e dopo la prestazione fisica.

Letto 2735 volte Ultima modifica il Lunedì, 25 Maggio 2015 00:32
Devi effettuare il login per inviare commenti

Web Traffic (solo Italia)

Per il momento Oggi642
Ieri1731
Settimana Scorsa12406
Mese Scorso43991
Da Gennaio 20151700617

Google-PageRank Checker
Powered by CoalaWeb

Log in/Log out