NiceDie.it

Affronta la tua giornata con una sana risata
Lunedì, 02 Dicembre 2013 08:00

#Salute, #Roma: #allarme olive al #botulino

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Barattolo di vetro con olive in primo piano

Allarme botulino dalla Regione Lazio dopo che l’Istituto zooprofilattico sperimentale della Lombardia e dell’Emilia Romagna ha rinvenuto tossine botuliniche in un barattolo di olive dolci nere da 400 gr, marchio «Bel Colle» lotto L 95-13, scadenza 25/12/2013, confezionato nello stabilimento di Fiano Romano (Roma). Si avverte chi fosse in possesso di tale prodotto di non consumarlo e restituirlo al punto vendita dove è stato acquistato.

La tossina in questione, se ingerita, scatena sintomi come nausea, vomito, diarrea e forti dolori muscolari, cui si aggiungono vista annebbiata e sdoppiata, rallentamento e difficoltà di espressione, fatica ad ingerire e secchezza orale, debolezza muscolare che parte spalle e braccia per poi passare agli arti inferiori, con successiva paralisi. In primi disturbi possono comparire entro 3 ore dall’ingestione della tossina, ma possono trascorrere anche 15 giorni prima che si inizino a manifestare i sintomi dell’intossicazione, la cui gravità dipende dalla quantità di tossina ingerita.

A produrre queste tossine è il Clostridium botulinum che può contaminare alcuni alimenti, in particolare carne e pesce in scatola, salumi, conserve e verdure sott’olio. Il rischio di contaminazione maggiore è quello dei prodotti preparati in casa senza seguire le regole igieniche e sanitarie necessarie per garantirne la sicurezza. In caso di contaminazione è possibile che il coperchio della confezione si rigonfi, ma non è detto che il cibo abbia un brutto aspetto o un cattivo sapore.

L’ultimo caso che ha catturato l’attenzione pubblica risale allo scorso luglio e riguarda decine di persone che si sono recate in ospedale a Genova temendo un’intossicazione da botulino in seguito al consumo di pesto confezionato. Le analisi condotte hanno però confermato che si è trattato di un falso allarme. Prima ancora allarme in tutta Italia per il Latte in polvere.

Letto 1455 volte Ultima modifica il Lunedì, 02 Dicembre 2013 08:19
Devi effettuare il login per inviare commenti

Web Traffic (solo Italia)

Per il momento Oggi507
Ieri935
Settimana Scorsa5931
Mese Scorso24178
Da Gennaio 20151495262

Google-PageRank Checker
Powered by CoalaWeb

Log in/Log out