NiceDie.it

Affronta la tua giornata con una sana risata
Martedì, 22 Novembre 2016 02:00

#Scienza, #Daitarn3: Come si ruba il fuoco al Sole

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

si vedono operatori in tuta asettica che lavorano su un enorme anello di cavi e tubi

Un anonimo capannone in corso Stati Uniti, all'interno della cittadella del Cnr, ospita uno degli esperimenti più importanti per studiare il comportamento del plasma. Il consorzio Rfx lavora infatti ad alcuni aspetti della ricerca sulla fusione termonucleare: nello stabilimento di ricerca è posizionata una "ciambella" toroidale, denominata Rfx, fulcro dell'esperimento in cui si studia il gas ionizzato, intrappolato da un campo elettromagnetico e studiato attraverso numerosi apparecchi di verifica in feedback che trasferiscono i dati alla sala di controllo dell'esperimento.

Il mito dell'energia inesauribile alla portata di tutti è più vivo che mai. A Padova c'è chi sta studiando l'idea di mettere "il sole in una scatola". Lavorano a questo i ricercatori del consorzio Rfx di Padova: la fusione termonucleare, un termine che potrebbe far raggelare il sangue ma che in realtà non ha nulla a che vedere con il timore delle radiazioni, con cui conviviamo dallo sgancio della prima bomba atomica su Hiroshima, il 6 agosto 1945. Nei laboratori di Padova, in corso Stati Uniti, con la partecipazione di altri partner europei, si lavora a una parte dell'ambizioso progetto di creare una reazione controllata, simile a quella che avviene ogni giorno sul sole, per creare una fonte di energia in grado di soddisfare generazioni e generazioni di persone.

Letto 1526 volte Ultima modifica il Martedì, 22 Novembre 2016 06:17
Devi effettuare il login per inviare commenti

Web Traffic (solo Italia)

Per il momento Oggi167
Ieri976
Settimana Scorsa6904
Mese Scorso39544
Da Gennaio 2015862124

Google-PageRank Checker
Powered by CoalaWeb

Log in/Log out