NiceDie.it

Affronta la tua giornata con una sana risata
La notizia di Sport

La notizia di Sport

Beijing 2008 Alex Schwazer mostra la sua medaglia

E' un Alex Schwazer disperato quello che appare davanti alle telecamere del TG1 all'indomani della sua esclusione per doping da parte del CONI, dopo un controllo a sorpresa a Colonia alla fine del mese scorso.
Trovato positivo all'EPO, il marciatore oro olimpico nella 50 km a Pechino racconta che cosa lo ha spinto a compiere un gesto tanto sconsiderato.
"Ho sbagliato tutto - esordisce - Ho fatto dieci mesi di allenamenti, come sempre, senza niente, e avevo una condizione fantastica. In tre settimane di doping ho distrutto tutto. Queste tre settimane mi hanno distrutto e quando poi è arrivato il controllo il 30 luglio ho capito che era finita. Io ho fatto l'ultima iniezione il 29". (continua)

Alex Schwazer

Sport italiano sotto choc: l'olimpionico della marcia Alex Schwazer è stato trovato positivo a un controllo antidoping del 30 luglio scorso. La notizia è rimbalzata a Londra tramite un comunicato pubblicato sul sito del Coni nel tardo pomeriggio italiano. Ed è deflagrante per l'atletica azzurra che proprio sul marciatore puntava le maggiori speranze di medaglia. La lettera della Wada, consegnata al Coni, parla di marker o metaboliti dell'Epo in un test a sorpresa in periodo preolimpico. Adesso per l'oro di Pechino 2008 si attendono le contro-analisi. (continua)

continua su (gazzetta)

Andrea Cassarà, 28 anni. Nazionale Italiana Fioretto

E' finale per il fioretto maschile azzurro. Nell'ultima giornata della scherma all'Olimpiade Andrea Baldini, Andrea Cassarà, Giorgio Avola (che dalla semifinale ha preso il posto di Valerio Aspromonte) hanno travolto gli Stati Uniti e ora stanno sfidando in finale dalle 20.15 il Giappone che ha eliminato al termine di un'entusiasmante semifinale la Germania (41-40).

LA FINALE: I PARZIALI — Primo assalto tra Baldini e Miyake (3-5). Poi duello Avola-Ota (4-4). Poi Cassarà-Chida (8-4). Quindi è stato il turno di Avola-Miyake (4-4). Poi Baldini-Chida (6-5). E Cassarà-Ota (5-7). Ultimo giro aperto da Avola-Chida. Punteggiio: 31-30 Italia.

di Marisa Poli (gazzetta)

L'italiana Jessica Rossi in gara per la qualificazione tiro delle donne (Rueters/Sergio Moraes)

23.07 | 100 METRI - Shelly-Ann Fraser ha vinto la finale dei 100 metri femminili ai Giochi di Londra. Con il tempo di 10«75 la giamaicana ha difeso il titolo precedendo l'americana Carmelita Jeter, argento con 10»78. Bronzo all'altra giamaicana Veronica Campbell Brown.

20.49 | NUOTO -Il giovane azzurro Paltrinieri si è classificato al quinto posto nella finale dei 1500 metri stile libero. Primo il cinese Sun, che ha fatto segnare il nuovo record mondiale.

18.00 | PALLAVOLO - Successo per 3-2 dell'Italvolley sull'Australia nell'incontro valevole per il Gruppo A ai Giochi Olimpici di Londra. Questi i parziali degli azzurri di Mauro Berruto: 25-21, 25-18, 21-25, 14-25, 13-15.

17.59 | PALLANUOTO - L'Italia di pallanuoto torna a vincere al Water Polo Arena e sconfigge 9-6 il Kazakhstan nel penultimo turno preliminare del Gruppo A. Il Settebello sale così al terzo posto della classifica scavalcando la Grecia.

17.22 | PALLAVOLO - Uomini, l'Italia vince il quarto set 25-14 con l'Australia. Si val al tie-break

16.42 | BOXE - Vincenzo Mangiacapre supera il turno battendo l'ungherese Gyula Kate per 20-14.

16.32 | TIRO A VOLO - Jessica Rossi è medaglia d'oro nel double trap: 99-100. Record mondiale. Seconda la sanmarinese Perilli.

16.15 | TENNIS - Serena Williams medaglia d'oro nel singolare donne: 6-0 6-1 alla Sharapova.

16.18 | TIRO A VOLO - Jessica Rossi ha centrato 90 piattelli su 90 e sei di vantaggio sulle seconde.

16.12 | TIRO A VOLO - Jessica Rossi avanti di 5 colpi sulla sua diretta inseguitrice Stefecekova a 16 dalla fine.

14.38 | BEACH VOLLEY Cicolari e Menegatti battono le spagnole in due set e passano ai quarti di finale.

14.20 | BEACH VOLLEY Cicolari e Menegatti vincono il primo set.

14.00 | BEACH VOLLEY Le italiane Greta Cicolari e Marta Menegatti affrontano negli ottavi di finale le spagnole Liliana Fernandez Steiner e Elsa Baquerizo.

13.35 | TIRO A VOLO L'azzurra Jessica Rossi, 20 anni, si è qualificata per la finale olimpica della fossa donne, chiudendo al primo posto la fase di qualificazione con il punteggio di 75/75. Non ha quindi fatto errori, stabilendo il nuovo primato del mondo per una eliminatoria. Il precedente di 74, che resisteva dal 1998, era dell'ucraina Chuyko.

12.37 | CARABINA Le azzurre Elania Nardelli e Petra Zublasing non sono riuscite a qualificarsi per la finale della carabina 50m tre posizioni.

12.26 | SCHERMA La squadra azzurra di spada femminile sconfitta ai quarti di finale.

12.20 | TRIATHLON | La svizzera Nicola Spirig ha vinto la medaglia d'oro nel Triathlon femminile. Medaglia d'argento alla svedese Lisa Norden. Bronzo all'australiana Erin Densham. L'italiana Annamaria Mazzetti chiude la sua prova al quarantaseiesimo posto.

12.07 | CANOTTAGGIO | L'Italia ha vinto la finale B del 2 di coppia pesi leggeri. Elia Luini e Pietro Ruta hanno chiuso davanti a Grecia e Norvegia. L'equipaggio italiano si classifica al settimo posto assoluto.

12.05 | OMNIUM Viviani è sesto dopo la prima prova: l'unico azzuro della pista ha fatto 13"359 sui 250 metri del giro lanciato.

11.46 | CANOTTAGGIO L'Italia si classifica seconda nella finale B del 4 senza di canottaggio alle Olimpiadi di Londra. Il quartetto azzurro composto da Venier, Paonessa, Agamennoni e Capelli ha chiuso alle spalle della Bielorussia. L'Italia chiude comunque all'ottavo posto assoluto.

11.26 | TIRO A VOLO Dopo il primo turno di tiro, Jessica Rossi centra tutti i 25 piattelli ed è prima a pari merito con altre 3 atlete.

10.56 | NUOTO L'Italia punta su Paltrinieri nei 1500.

BONUCCI - Difensore della Nazionale giocatore della Juve

Si abbatte un'altra stangata sulla Juventus nel processo per il calcioscommesse: il procuratore federale Stefano Palazzi ha chiesto la squalifica per tre anni e sei mesi nei confronti di Leonardo Bonucci e per un anno per Simone Pepe. Entrambi i giocatori bianconeri sono stati deferiti per la violazione dell'articolo 7 del codice di giustizia sportiva in riferimento alla partita Udinese-Bari del maggio 2010. Bonucci, pero', deve difendersi dall'accusa di illecito sportivo, mentre Pepe e' stato deferito per omessa denuncia. La Commissione Disciplinare a sua volta ha acquisito il filmato della partita Udinese-Bari del 9 maggio 2010, gli articoli di giornale sullo stesso incontro come richiesto dall'avvocato Luigi Chiappero, legale di Leonardo Bonucci, e ogni altro "atto documentale anche in formato digitale, salvo poi valutarne la rilevanza e l'attendibilita'" nell'ambito del processo sportivo sul calcioscommesse in corso a Roma.

(agi)

Valentina Vezzali esulta dopo la vittoria, sullo sfondo i cinque cerchi olimpici

Trionfa il fioretto, Italia 4° oro 11ª medaglia. La squadra italiana femminile ha superato in finale la Russia per 45-31 confermando la superiorità della scuola italiana in questa arma già evidente dopo il podio tutto italiano nella gara individuale.

Valentina Vezzali, Arianna Errigo, Elisa Di Francisca e Ilaria Salvatori hanno dominato la finale olimpica. La Russia con Inna Deriglazova, Kamilla Gafurzianova, Tatiana Logunova, Aida Shanaeva non è riuscitra ad impensierire mai la squadra azzurra.

Andrea Ranocchia (inter) sul campo di gioco con la maglia 17

Andrea Ranocchia, ex giocatore del Bari, ora all'Inter, sarà interrogato nei prossimi giorni dagli investigatori baresi nell'ambito dell'inchiesta sul calcioscommesse. Ranocchia ha ricevuto un invito a comparire dalla Procura di Bari con riferimento alla partita Salernitana-Bari del 23 maggio 2009, conclusasi con il risultato di 3-2. Ranocchia è stato escluso dalla trasferta dell'Inter a Spalato per il preliminare di Europa League.

(gazzetta)

Nuotatrici che si tuffano al via

Archiviata la delusione per il flop dell'altro ieri nei 400 stile libero donne, Federica Pellegrini si prende la rinvincita nei 200. Dopo aver dominato la sua batteria, Fede nuota bene anche in semifinale e con il quarto tempo, si classifica per la finale.

Ieri all'ora di pranzo, un grandissimo Niccolò Campriani ha conquistato la medaglia d'argento nella carabina 10 metri.

(qn.quotidiano.net)

Federica Pellegrini. La campionessa del mondo in vasca a London 2012 (C)la PresseI sogni del nuoto azzurro, di cominciare i Giochi di Londra subito con una medaglia, muoiono nel giro di un quarto d'ora di una grigia serata britannica: è il tempo che trascorre tra il settimo posto di Fabio Scozzoli nei 100 metri rana e il quinto di Federica Pellegrini nei 400 stile libero.

E in entrambi i casi la delusione è cocente: perché per il ranista, vicecampione mondiale della specialità, le aspettative di salire sul podio erano tante e accreditate dal secondo tempo ottenuto in qualifica, dalla divina della piscina, nonostante il settimo tempo in batteria, ci si aspetta sempre il massimo. Ma al di là dell'amarezza per il deludente piazzamento forse fanno più male le dichiarazioni rese a fine gara dall'azzurra: la confermata volontà di concedersi un anno sabbatico gettano, infatti, un'ombra sul futuro dell'atleta.

Che l'azzurra avesse qualcosa in meno delle avversarie, in particolare della francese Camille Muffat che poi si è aggiudicata l'oro, lo si era capito già in mattinata quando l'atleta italiana non è riuscita ad andare oltre un settimo tempo di qualifica che non prometteva nulla di buono. Sensazioni che la finale non è riuscita a ribaltare con una Pellegrini che ha illuso all'inizio girando terza ai 150 metri per poi perdere progressivamente contatto con le altre scivolando al sesto posto prima di finire quinta.

Adesso per Federica rimane la possibilità di un riscatto nella sua specialità preferita, i 200 stile libero: il suo coach Claudio Rossetto prova a mostrarsi fiducioso. "E' la sua gara, nella quale fa meno fatica rispetto ai 400.

(ansa)

Ponte levatoio a Londra Tower Bridge con le insegna dei giochi olimpici

Settanta giorni di viaggio. Tanto ci ha messo la torcia ad arrivare da Atene fino a Londra. Un percorso lungo 12.900 chilometri, durante il quale il simbolo della pace olimpica ha attraversato luoghi e simboli, da Stonehenge ai punti caldi della Capitale, passando di mano in mano, da un tedoforo all'altro, fino allo Stadio londinese, che apre i cancelli, per iniziare ad accogliere gli spettatori che assisteranno allo spettacolo.

Saranno 176 gli italiani incaricati di rappresentare i nostri colori. Scenderanno nell'arena guidati da Valentina Vezzali, scelta come portabandiera. Tra di loro anche 34 altre persone tra tecnici e dirigenti.

(Il Giornale)

Pagina 4 di 5

Web Traffic (solo Italia)

Per il momento Oggi555
Ieri915
Settimana Scorsa10680
Mese Scorso38154
Da Gennaio 2015794615

Google-PageRank Checker
Powered by CoalaWeb

Log in/Log out