NiceDie.it

Affronta la tua giornata con una sana risata
Musica

Musica

La musica è il vino che riempie il calice del silenzio, non esiste un linguaggio così stimolante e produttore di idee come quello musicale.
Il suono, il ritmo, la melodia, l’armonia, il sound, sono -ben prima di essere espressioni di sistemi musicali più o meno strutturati- una fonte inesauribile di stupori, di desideri, di passioni.

La musica è quindi una stimolatrice di crea-attività. Si fa edurre, si fa tirar fuori, si lascia coltivare, si lascia sbocciare. la musica è suono, è movimento, corpo, la musica è parola, è memoria, comprensione, è il fiume in piena delle sensazioni che compongono la nostra esistenza.

La musica ha in sé la letteratura, la letteratura ha in sé l’anima della musica e della musicalità. Una rubrica dedicata alla cultura della musica ma anche uno spazio per veri fans: tutto quello che vuoi sapere sui tuoi cantanti ed artisti preferiti con novità ed eventi.

Nato a Milano il 9 novembre 1963 ma vissuto a Rozzano periferia sud della città, il padre è originario di Ruvo di Puglia e la madre di Milano. Già giovanissimo suona la batteria in gruppi di provincia, nonostante l'impegno scolastico per prendere il diploma da geometra. Sotto la produzione di Ron, partecipa nel 1988, tra le Nuove Proposte, al 38º Festival di Sanremo con la canzone Voglio vivere in un attimo, senza accedere alla finale. Ottiene il suo primo contratto discografico e nel 1989 pubblica il primo album, Sono cose che capitano.

(wikipedia)

La mobilità collettiva ha fatto incursione al Festival Locus di Locorotondo (Ba) grazie a FESTmob, il Programma dei Festival per la mobilità sostenibile. L'11 agosto, infatti, Nina Zilli si è esibita alla Cantina Sociale e per l'occasione sono stati distribuiti 15 biglietti omaggio ai conducenti delle auto che hanno raggiunto Locorotondo grazie al servizio di car-pooling con almeno 3 persone a bordo. Per gli altri viaggiatori, il costo della benzina è stato gratis. Il servizio è stato garantito da avacar.it che ha in serbo altre iniziative analoghe.

Naked di nome (Naked Truckers Trio), nudi anche di fatto, durante gli spettacoli dei Buskers. Per questo motivo, per la prima volta nella venticinquennale storia del Ferrara Buskers Festival, uno dei 20 gruppi invitati viene allontanato dalla manifestazione dagli organizzatori. L'espulsione riguarda gli ungheresi Naked Truckers Trio (letteralmente «trio di camionisti nudi»), che durante lo spettacolo, alterati dall'alcol, si sarebbero abbassati le mutande davanti al pubblico creando imbarazzo e indignazione anche per la presenza di famiglie, minori e anziani. Così il direttore artistico e ideatore della manifestazione, Stefano Bottoni, in accordo con lo staff ha adottato la decisione comunicando ufficialmente la «revoca del pass come invitato ufficiale alla 25/a edizione della Rassegna e la preghiera di immediato allontanamento dalla stessa e dalla città al gruppo ungherese Naked Truckers Trio». Alla base di questo la determinazione di far esibire solo artisti «in sintonia con la nostra idea di arte di strada». «La musica in stato di ebbrezza, con le conseguenze che questa comporta, non ne fanno naturalmente parte», spiega Bottoni prendendo le distanze e scusandosi con il pubblico per l'episodio.

La musica è ormai sociale. Bella scoperta, dirà qualcuno, ma se anche gli autorevoli studi Nielsen arrivano a confermarlo, allora la tendenza è più che consolidata e ormai fuori da quella nicchia composta da coloro i quali già da qualche anno fruiscono dei contenuti musicali attraverso la rete e i suoi tanti canali sociali di comunicazione. Il 64% dei giovani americani, secondo lo studio appena citato, oggi ascolta musica attraverso il “Tubo” di Google, mentre il 56% lo fa attraverso la radio, il 53% da iTunes e solo il 50% rimane affezionato all’esperienza del caro, e ormai vecchio, cd.

Entics (il rapper prodotto da Fabri Fibra, quello di "Soundboy" che è esordito quarto in classifica quando per molti era praticamente uno sconosciuto) è tornato con il nuovo singolo "Strade d'estate", anticipazione del nuovo album "Carpe Diem" in uscita in autunno.

Ne avevate già sentito parlare? Probabilmente ben poco, per non entrare nel meccanismo competitivo del imporre un tormentone, quando è evidentemente, per sua stessa ammissione, un "regalo" ai fan (sono quasi 120 mila su Facebook, a settembre 2012 erano la metà) per "festeggiare" i mesi caldi dell'anno e dare un assaggio di quello che sarà il nuovo disco. Per dire, non è stato nemmeno diffuso un comunicato stampa.

Il 3 agosto viene lanciato il pezzo, il 6 arriva il videoclip ufficiale girato in quel di Milano, a fine mese uscirà un nuovo street video del singolo inediti "Non vogliono che canti". Scusate: non avete letto ancora nelle prime righe la parola "polemica"? Ci arriviamo, non temete.

L'ex ragazza del Piper dice stop ai concerti. Patty Pravo, 64 anni, tra le più grandi interpreti italiane, ha deciso di farlo ''per amore'' del pubblico, ha detto la sua manager, Rossella Martini, spiegando che l'artista veneziana soffre di attacchi di panico. Ciò le causa un forte disagio psicologico, specie in occasione ''di eventi a forte partecipazione emotiva, come i concerti''.

Il suo «La Luna Tour» -14 appuntamenti già fissati- doveva vederla sul palco stasera a La Spezia.

Vasco Rossi

"La legalizzazione non cancellerebbe la droga dal mondo ed esisterebbe comunque un mercato nero. Ma almeno eliminerebbe molti dei problemi legati alla tossicodipendenza": questo si legge oggi sulla pagina Facebook di Vasco Rossi. Il post, firmato dalla redazione dell'artista, si inserisce in un botta e risposta innescato da un fan favorevole alla legalizzazione delle droghe cosiddette leggere.

Concorda con l'utente la redazione di Vasco che motiva il parere: "Rendere le droghe, almeno quelle leggere, legali non cancellerebbe le sostanze stupefacenti dal mondo e non annienterebbe il mercato nero. Ma sarebbe una soluzione utile a ridurre fenomeni quali la piccola criminalità generata dal bisogno di acquistare dosi di eroina e il sovraffollamento delle carceri, piene di detenuti tossicodipendenti (70%) o rinchiusi per reati legati alla droga".

Pagina 12 di 12

Web Traffic (solo Italia)

Per il momento Oggi838
Ieri974
Settimana Scorsa6720
Mese Scorso24178
Da Gennaio 20151500484

Google-PageRank Checker
Powered by CoalaWeb

Log in/Log out