NiceDie.it

Affronta la tua giornata con una sana risata

Il chirurgo entra in camera visibilmente imbarazzato:
"Signore, la sua operazione è andata bene, ma devo operarla di nuovo"
"E per quale ragione?"
"Perché ho dimenticato un paio di guanti nel suo stomaco"
"Ah, se è solo per quello, allora glieli pago e siamo a posto così"

Gianni confida al suo amico Marco:
"Mia moglie una settimana fa ha smarrito la carta di credito"
Marco: "Ma come, e non hai fatto la denuncia di smarrimento?"
Gianni: "Fossi matto! Ho scoperto che il ladro spende molto meno!"

Donna sorpresa

Una coppia viene invitata ad una festa mascherata

Lei però, colpita da una terribile emicrania, lascia che il marito vada da solo.
Così lui prende il suo costume e va. La moglie però, dopo aver dormito un'oretta e sentendosi meglio, decide di raggiungerlo.
Sicura del fatto che il marito non conosce il suo costume, decide di divertirsi osservando come si comporta quando è solo.
Giunta alla festa, scorge suo marito mascherato in pista a ballare e civettare con tutte quelle che incontra. Lei decide allora di vedere fino a che punto può arrivare ed inizia a stuzzicarlo con insistenza. Alla fine lui non resiste, la trascina in uno stanzino buio e fanno l'amore.
Senza dire nulla né levarsi la maschera i due si allontanano. Lei allora corre a casa, nasconde il vestito e si fa ritrovare nel letto per vedere come si comporta.
Al rientro, lei fingendosi appena svegliata gli chiede come fosse andata e lui:
"Come al solito, lo sai che senza di te non mi diverto mai"
Allora lei insiste:
"Hai ballato molto?"
E lui ribatte:
"Te lo giuro, non ho ballato nemmeno una volta. Appena sono arrivato ho incontrato Pietro, Antonio e Giovanni, siamo subito saliti in mansarda a giocare a poker; siamo stati li tutta la sera, non ho nemmeno sentito la musica, anche se credo sia stata una bella festa perché il tizio a cui ho prestato il costume mi ha assicurato di essersi divertito come un matto !!!".

Due bambine chiacchierano

Una chiede all'altra:
"voi fate la preghiera prima di mangiare?"
e l'altra risponde: "no la mia mamma cucina bene!"

donna stupita che ride

Un signore di 80 anni va a fare il suo controllo annuale dal dottore

Il medico gli chiede come si sente: "Non sono mai stato meglio in vita mia, ho appena sposato una ragazza di diciotto anni; già incinta e tra poco sarò padre; cosa ne pensa?"
Il dottore pensa un momento e poi:
"Le voglio raccontare una storia. Ho conosciuto un tale che era un cacciatore accanito, non aveva mai mancato una stagione di caccia. Un giorno uscì di casa precipitosamente e prese l'ombrello al posto del fucile; quando fu nel bosco, improvvisamente, un orso si precipitò verso di lui, prese l'ombrello, lo strinse con forza, lo puntò verso l'orso e vuole sapere cosa successe?"
"No!" Rispose il vecchio.
Il dottore continua: "L'orso cadde morto davanti a lui!"
"È impossibile!" gridò il vecchio "Qualcun altro deve aver sparato al posto suo!"
E il medico pronto: "Esatto... Proprio quello che volevo dire".

bambino che ride

La bambina Sara alla mamma...


"Mammina è vero che anche il nostro fiume di notte dorme?"
"Chi ti ha detto questa stupidaggine?"
"Bea mi ha detto che ieri notte il fiume si è alzato dal letto ed è straripato..."

Come si esprimono certi allenatori:
---------------------------------------
"I miei giocatori quando vedono il pallone devono essere arrapati"


"Nel calcio di oggi segni un gol e sei un campione; prendi un palo e sei un coglione"


"Io penso che per segnare bisogna tirare in porta"


"Sempre meglio essere primi in classifica che ultimi"


"Questo Torino è abbastanza incredibilmente sfigato..."


"Per vincere occorre che il portiere pari, i difensori difendano, gli attaccanti attacchino e i centrocampisti...centrocampastino!"


"Se dimagro un po' mi sento ancora un bell'uomo"


"Accardi era claudicante al labbro"

Avvocato difensore:
"Vorrei far osservare al signor Giudice che il mio cliente non entrò in quella casa per rubare. Trovò la finestra a pian terreno, aperta; vi infilò il braccio destro e prese alcune cosucce che erano a portata di mano.
Ora un braccio non è tutto il mio cliente, per cui non comprendo come si debba punire lui per una colpa commessa solo da una delle sue membra!"
"Il suo ragionamento - rispose il giudice - è indubbiamente acuto. Perciò, venendo alla conclusione, condanno il braccio dell'imputato ad un anno di carcere. Lascio la facoltà all'imputato di fare in cella compagnia o no al suo braccio"
L'imputato: "Grazio signor giudice, il mio braccio destro è colpevole; è giusto quindi che sia lui a subire la punizione"
(Detto ciò, stacca il braccio artificiale, lo depone sul banco degli imputati e se ne va)

Pagina 6 di 208

Web Traffic (solo Italia)

Per il momento Oggi284
Ieri871
Settimana Scorsa5416
Mese Scorso22842
Da Gennaio 20151451155

Google-PageRank Checker
Powered by CoalaWeb

Log in/Log out