NiceDie.it

Affronta la tua giornata con una sana risata

Il 15 febbraio 1946 viene consegnato il primo elaboratore elettronico general purpose della storia

Durante la Seconda guerra mondiale, nel 1943, il Governo degli Stati Uniti subì una forte pressione ai fini della realizzazione di una macchina da calcolo. Questa doveva essere capace di risolvere i problemi di calcolo balistico per il lancio dei proiettili d'artiglieria.

Il progetto denominato "Project PX" venne affidato ai due scienziati J. Mauchly e J. Eckert che, dopo oltre 7mila ore di lavoro, lo portarono a compimento. Furono necessarie 18mila valvole termoioniche che portarono l'ambiente ad una temperatura superiore ai 50 °C. Il computer occupava una superficie di 180 metri quadrati e aveva un peso di 30 tonnellate. Era il 1946, un anno dopo si assisterà all'invenzione del transistor, il componente elettronico che soppianterà la valvola termoionica.

Per ENIAC, inizialmente era stata prevista una spesa complessiva di poco più di 61mila dollari, ma a lavori ultimati ne erano stati spesi quasi 487mila, una somma otto volte maggiore di quella preventivata. L'ENIAC inoltre assorbiva talmente tanta energia elettrica che, alla sua prima messa in funzione, causò un black-out nel quartiere ovest di Filadelfia.

Durante la presentazione ufficiale il 14 febbraio 1946 (74 anni fa) l'ENIAC fu in grado, in meno di un secondo, di effettuare 5mila volte la moltiplicazione di 97367 (un numero a 5 cifre scelto a coso al momento) per se stesso. Alla presentazione del calcolatore seguirono, oltre ai comunicati del Dipartimento di guerra, vari articoli in giornali popolari, quali ad esempio Newsweek, a dimostrazione dell'attenzione suscitata dall'ENIAC nell'opinione pubblica.

Nell'inverno seguente l'ENIAC venne smantellato dalla Moore School of Electrical Engineering e nel gennaio del 1947 la prima unità arrivò ad Aberdeen Proving Ground, nel Maryland. Nell'agosto del 1947 l'ENIAC divenne nuovamente operativo.

Nel 1973 il brevetto di Mauchly e Eckert venne annullato dal giudice federale Earl Larson, del distretto degli Stati Uniti nel Minnesota, che stabilì che l'ENIAC derivava dal computer che John Vincent Atanasoff e Clifford E. Berry costruirono nel 1939, l'Atanasoff-Berry Computer, noto anche con la sigla "ABC".

Video

Web Traffic (solo Italia)

Per il momento Oggi748
Ieri997
Settimana Scorsa6193
Mese Scorso30462
Da Gennaio 2015 (2.0)1922846

Google-PageRank Checker
Powered by CoalaWeb

Log in/Log out