NiceDie.it

Affronta la tua giornata con una sana risata

L'8 gennaio 1838 Alfred Vail usa per la prima volta puntini e lineette sul telegrafo

L'8 gennaio 1838 182 anni fa alla Speedwell Iron Works di Morristown, nel New Jersey, veniva data per la prima volta dimostrazione dell’uso del telegrafo relatore Samuel Morse. Il sistema ideato da Morse impiegava un dispositivo basato su impulsi elettrici per la trasmissione di messaggi in codice su un filo.

Samuel Morse iniziò a interessarsi di telegrafia nel 1832 e nel 1835 aveva già progettato un primitivo sistema di relè. Il sistema fu presentato pubblicamente nel 1837 e migliorato nel 1838 (anno in cui depositò il brevetto del telegrafo), brevettato definitivamente nel 1840. Fu presto costruita la prima linea telegrafica tra Baltimora e Washington in cui il 24 maggio 1844 fu inviato il primo messaggio: "What hath God wrought?" (dall'inglese: Cosa ha fatto Dio?, espressione tratta dal libro dei Numeri).

Inizialmente il codice trasmesso, mediante l'uso del tasto telegrafico, era formato solo da brevi impulsi e da pause, si contavano gli impulsi, e si otteneva un numero. Ogni numero corrispondeva a una parola ricavabile attraverso la ricerca in un apposito libretto.

Sebbene Morse fosse l'inventore del telegrafo, non eccellendo in perizia tecnica e proiettato più verso gli affari, chiese la collaborazione di Alfred Vail. Vail è anche la causa delle numerose revisioni del brevetto, contribuì in larga parte a perfezionare i prototipi e le idee di Morse.

Durante la presentazione 182 anni fa l'assistente invia degli impulsi brevi e degli impulsi lunghi, Morse capisce che deve delegare a Vail anche lo sviluppo del codice che inserirà nel brevetto. In un primo momento, il sistema del libretto venne tenuto, sostituendo la codifica con pattern numerici, cioè codificando i numeri da 0 a 9 e quindi rendendo la decodifica più veloce, ma presto Vail sviluppò un sistema nel quale ogni lettera o simbolo veniva inviata singolarmente usando una combinazione di punti, linee e pause. Fu proprio questo sistema, conosciuto come codice Morse americano, che fu usato per trasmettere il primo messaggio telegrafico.

Il codice Morse fu subito considerato lo standard per la codifica delle informazioni ed ebbe un così ampio e incontrastato successo che nessun altro sistema alternativo riuscì a soppiantarlo, rimanendo lo standard internazionale per le comunicazioni marittime fino al 1999.

Nel 1848, Vail smise di lavorare, poiché l'azienda di Samuel Morse svalutò in un certo senso i suoi contributi. Fu via via delegato a questioni effimere, per ultimo, fu sovrintendente della compagnia telegrafica di Washington e New Orleans. Pagato solo 900 dollari l'anno, e ciò portò Alfred Vail a scrivere a Morse: "Ho deciso di abbandonare l'azienda ... per qualcosa che sia più redditizio".

Web Traffic (solo Italia)

Per il momento Oggi651
Ieri853
Settimana Scorsa6880
Mese Scorso25067
Da Gennaio 2015 (2.0)1991206

Google-PageRank Checker
Powered by CoalaWeb

Log in/Log out