NiceDie.it

Affronta la tua giornata con una sana risata
Giovedì, 04 Maggio 2017 02:00

#Trends: Il trucco per gli #uomini? #Rossetto, #GuyLiner e #ManNailArt

Scritto da  Michela Tamburrino
Vota questo articolo
(1 Voto)
il personaggio sta fumando mettendo in risalto le unghie pitturateLo stilista Marc Jacobs sfoggia il suo smalto bordeaux.

Gli occhi illuminati. Naturalmente il copri-occhiaie che mitighi. La base che idrati. Il fondotinta che dia tono. Il lucidalabbra o il rossetto sfacciato, a seconda dell’indole. E, come diceva sempre Vittorio De Sica, "un niente d’ombretto. Senza non si va in scena". 

Questo non è il beauty delle donne, qui si parla di trucco maschile, un business da 11,2 miliardi di euro annui, l’8% dell’intero mercato, rivoluzione copernicana in tema di costume e di percezione machista. Solo nel 2015 i prodotti del «grooming» maschile faranno registrare un ulteriore e sensibile aumento: più 24% di vendite, un’isola felice nella crisi economica.

Ma non è finita. Smalto su mani e piedi, ecco l’ultima tendenza che spopola tra i maschi dello showbiz. Da Cristiano RonaldoDavid Beckham, da Brad Pitt a Johnny Depp.

Gradazioni diverse

Normale che le grandi griffe abbiano cavalcato la tendenza. Tom Ford ha lanciato da pochissimo i rossetti della «Lips & Boys», collezione dedicata agli uomini. Perché avere un solo rossetto e un solo lui, se è possibile averne tanti? Ecco, allora, che ad ogni gradazione di colore corrisponde un nome. L’auspicio neanche troppo nascosto è che ad ogni lipstick corrisponda invece un adeguato ragazzo:il rossetto Xavier, il Justin, il Pablo.

Con queste premesse, non si può fare a meno del Guyliner, studiato per dare profondità agli occhi maschili. Un universo magico, quello della bellezza di lui, anticipato da Lvmh, che con Dior homme già nel 2006 aveva lanciato la linea Dermo System dedicata alla cura del viso di lui, con tanto di lozione idratante a base di zinco, capace di opacizzare ed eliminare l’eccesso di sebo tipo. Anche Jean Paul Gaultier fu tra i primi con i suoi prodotti anti-occhiaie, i gel per labbra e il guyliner.

Idratanti ed esfolianti

Ma se il make-up è diventato roba da uomini, va trattato con serietà. E metodo: idratanti, esfolianti, prima di fondotinta o di autoabbronzanti di ultima generazione. Pratica da consumarsi due volte al giorno.

A fare da apripista gli Stati Uniti. Seguiti dall’Inghilterra. mentre l’Italia lo fa ma non lo dice. Eppure, a sottomettersi a tanta disciplina, secondo recenti statistiche, pare sia il 58% dei ragazzi tra i 18 e i 24 anni e il 63% di uomini tra i 25 e i 34 anni: 35 minuti al giorno viene consacrata alla cura del proprio aspetto fisico.

Un business in crescita esponenziale. che ha rigenerato il mercato della grande distribuzione e dei make-up artist che ora insegnano all’uomo il fai-da-te del trucco, segreti che le donne hanno imparato da decenni. Da Manhattan i truccatori seguono questa profilassi senza tema di smentite: «Sulla pelle maschile bisogna applicare un idratante di modo che la prepari, dunque un fondotinta che corregga i difetti del colorito. Allora un abbronzante, un correttore e un balsamo per le labbra. L’effetto è di un viso riposato, luminoso e sano.

Trattamenti illuminanti

In Italia la richiesta maschile, che ancora non oltrepassa le stanze ovattate di un centro benessere, riguarda soprattutto i trattamenti illuminanti, capaci di migliorare il colorito, insieme con la radiofrequenza ad ossigeno, sempre per il turgore del viso. Per quanto riguarda il trucco, l’italiano ancora preferisce la mano del professionista al fai-da-te. Guai ad applicare male il correttore, a sbagliare tonalità; il rischio forte è la faccia a mascherone.

Anche gli abbronzanti vanno messi ad arte per scongiurare l’effetto arancionato decisamente innaturale. Il fondotinta, poi, va applicato in zone strategiche come intorno agli occhi, naso e fronte molto sfumato e non in zona barba per evitare chiazze antiestetiche. E per chi proprio vuole imparare in totale privacy ci sono i tutorial, video postati su Youtube che insegnano al maschio il suo make-up perfetto.

Smalto sulle unghie di mani e piedi

Ebbene sì, capita anche che non è solo il gentil sesso a voler avere unghie curate e colorate. Pensate che lo smalto sulle unghie renda gli uomini meno mascolini? Eppure molti degli uomini celebri che esibiscono unghie curate sono veri e propri simboli della mascolinità: da Seal a Johnny Depp, da Brad Pitt a David Beckham, ovvero alcuni degli uomini celebri più amati dalle donne di tutto il mondo.

La tendenza delle unghie maschili dipinte non è del tutto nuova, da sempre i cantanti rock sul palco completano il proprio look con smalti scuri dal sapore dark, basti pensare a frontman di celebri gruppi come Steven Tyler, o a cantanti come Marilyn Manson e Ozzy Osbourne, che ormai da anni compaiono dinanzi al pubblico con le unghie laccate.

Recentemente è stato Cristiano Ronaldo a rilanciare la tendenza: in una foto scattata da una fan il calciatore appare in tenuta da mare con ciabatte in gomma firmate Gucci, dalle quali spuntano le dita dei piedi dipinte di nero. La foto ha iniziato a circolare sul web e c'è subito chi ha commentato negativamente il fatto "scandaloso".

Letto 5609 volte Ultima modifica il Mercoledì, 03 Maggio 2017 23:15
Devi effettuare il login per inviare commenti

Web Traffic (solo Italia)

Per il momento Oggi12
Ieri964
Settimana Scorsa8382
Mese Scorso38154
Da Gennaio 2015799115

Google-PageRank Checker
Powered by CoalaWeb

Log in/Log out