NiceDie.it

Affronta la tua giornata con una sana risata

una pattuglia acrobatica mentre esegue il loop siamo nella fase da apice alto in discesa il fumo è bianco e descrive un cerchio perfetto

Looping

Sostantivo, inglese - pronuncia: lùpin.

timologia

Il termine looping deriva da (to) loop che deriva dall'antico norvegese hlaup = "cappio".

Significato

Il looping è la manovra aeronautica acrobatica più conosciuta. consiste in una rotazione che inizia con una ampia cabrata e disegna un cerchio su un piano verticale lasciando l'asse dell'aereo perpendicolare al terreno. Pur sembrando molto semplice, agli inizi dell'era aeronautica, presentava una difficoltà che sembrava inizialmente impossibile da sormontare: per un momento, nella parte alta del cerchio, l'aereomobile risulta capovolto. Per come erano concepiti, i motori, ma soprattutto i sebatoi del carburante, non erano in grado di funzionare in posizione capovolta. Per lungo tempo questa manovra è stata calcolata solo teoricamente ipotizzando che se eseguita ad una adeguata velocità la forza centrifuga avrebbe permesso al sistema di alimentazione di funzionare, ma questa doveva essere almeno il doppio di quella di gravità. Oggi, gli aeromobili militari e quelli di addestramento utilizzati per le acrobazie hanno sistemi di alimentazione che possono sopportare per diversi secondi qualsiasi posizione e sollecitazione di forze centrifughe. Alcuni possono addirittura funzionare normalmente anche capovolti. A questo punto la difficoltà di questo tipo di manovra è notevolmente ridimensionata, anche se il disorientamento spaziale conseguente rimane un pericolo sempre in agguatro.

Curiosità

Il 27 agosto nel 1913 il pilota russo Pëtr Nesterov realizzò questa manovra per primo dando l'inizio all'alto pilotaggio. Con i mezzi del tempo questa manovra era molto ardita e si meritava la definnizione di "giro della morte", anche se per chi osservava, non conoscendo i meccanismi, la spettacolarità consisteva nell'eseguire un cerchio perfetto, che al contrario nella realtà, è il fattore con la difficoltà minore.

Charter

Inglese - Pronuncia: ciàate, dal latino chàrtula, dimimutivo di charta = «carta»

In Gran Bretagna, la patente rilasciata da appositi uffici statali alle società che sono tenute ad iscrivervisi.

Nella marina mercantile, time charter, il «noleggio a tempo» di una nave armata e completa di capitano ed equipaggio che sono tenuti ad eseguire i viaggi ordinati dal noleggiatore, il quale, a sua volta, deve corrispondere loro salari, vitto e alloggio. Per estensione nella nautica da diporto, l’offerta di noleggio di un’imbarcazione completa di equipaggio, a scopo turistico o anche per addestramento alla navigazione d’altura, per periodi generalmente settimanali.

In aeronautica, aeroplano civile noleggiato a basso costo per gruppi numerosi di viaggiatori, al di fuori dei normali orari di linea. Anche come aggettivo, volo charter, volo a domanda o a noleggio effettuato con un aereo charter.

un disegno di libri

In Italia, lo sappiamo, si legge pochissimo: secondo l’ultimo rilevamento dell’Istat solo 40 italiani su 100 dai 6 anni in su hanno letto in un anno almeno un libro (non scolastico e non professionale). In altre parole: 60 italiani su 100 non hanno preso in mano nemmeno un libro in un anno. Siamo fra gli ultimi in Europa, e questo è un grosso problema...

Mi tremano le mani.
mille pensieri.
Il pianto irrompe atroce,
annuvola il cielo l'incognita.
La vista spezza le fantasie e la logica.
Corro su campi,
colline e arrivo in cielo.
Non posso abbracciare nessuno,
non posso correre e gridare
nemmeno in città.
Confondono la mente alterata
i mille pensieri
che un orrido virus
taglia ancora a metà.
Il tetro pianeta
precipita nel vuoto.
Lo spirito si perde
cullato dal buio,
ibero e amorfo,
fino in fondo,
vedo una barriera invisibile
dietro incontro la luce,
la verità, la vita,
il fine, lo scopo,
tu germe, tu essere al primordio
tu figlio,
io genitore.

Un adame ed una eva in carne e neanche tanto giovani sovrastati da DioLa "Creazione di Eva" di Michelangelo Buonarroti (1511 circa), affresco (170×260cm) - Cappella Sistina, Musei Vaticani, Città del Vaticano (Roma)

Primordio

sostantivo

Etimologia

Il termine primordio deriva dal latino primordium composto da primo che deriva dal latino primus = "inizio" + -ordio che deriva dal latino ordinis (ordo -inis) = "disposo in fila".

Significato
  1. Il termine primordio veniva usato come sinonimo di inizio, primo apparire di un’epoca, di un movimento, di un fenomeno storico e simili (è usato quasi esclusivamente al plurale): primordi della lingua, della letteratura italiana; i primordi della civiltà; fin dai primordi della storia umana; si era ai primordi del Rinascimento; ai primordi del secolo quindicesimo.
  2. In botanica e in embriologia, il primordio è il primo stadio dello sviluppo di un organo: primordio di una radice, di una foglia.
Sinonimi

Alba, albori, infanzia, inizio, nascita, origine, primavera, principio, prodromi.

Contrari

Autunno, conclusione, decadenza, declino, fine, termine, tramonto.

La terra divisa in due teoricamente allineati i raggi del sole perpendicolarmente con l'asse

L'inizio della Primavera non è da confondersi con L'Equinozio

L’equinozio di marzo può cadere il 19, il 20 oppure il 21. La Primavera astronomica comincia subito dopo l'equinozio di marzo, ma il primo giorno di Primavera è convenzionalmente stabilito per il 21 marzo.

Quindi ufficialmente oggi NON è Primavera...

Equinozio

Sostantivo

Etimologia

Il termine Equinozio derivsa dal latino aequĭnoctĭum, derivato a sua volta dalla locuzione aequa nox = notte uguale (per durata al dì).

Significato

L'Equinozio è quel momento della rivoluzione terrestre intorno al Sole in cui quest'ultimo si trova allo zenit dell'equatore. Esso ricorre due volte durante l'anno solare e, in tale momento, il periodo diurno (ovvero quello di esposizione alla luce del Sole) e quello notturno sono uguali, giungendo i raggi solari perpendicolarmente all'asse di rotazione della Terra. Gli equinozi occorrono a circa sei mesi di distanza l'uno dall'altro, più precisamente a marzo e a settembre del calendario civile; insieme ai solstizi, marcano il momento di avvicendamento delle stagioni astronomiche sulla Terra. Nell'emisfero boreale l'equinozio di marzo segna la fine dell'inverno e l'inizio della primavera, mentre quello di settembre termina l'estate e introduce l'autunno. Viceversa accade nell'emisfero australe, dove l'autunno entra all'equinozio di marzo e la primavera in quello di settembre.

un amorevole Giuseppe tiene in braccio Gesù bambinoParticolare de “San Giuseppe e il Bambino Gesù” (1635) di Guido Reni (1575- 1642). Olio su tela 126 X 101, Museo dell’Hermitage, San Pietroburgo.

San Giuseppe, sposo di Maria Santissima, Madre di Gesù e Madre dell'umanità, che ha voluto la nostra Italia disseminata dei suoi santuari, e che sempre ha guardato ad essa con lo stesso amore di predilezione con cui l'ha guardata Gesù, che volle la sede stabile del suo Vicario in terra, il Papa: a te, oggi, noi consacriamo e affidiamo questa amata Italia e la sue famiglie.

Custodiscila, difendila, proteggila!
sia pura la fede;
siano santi i Pastori;
siano copiose le vocazioni;
sia sacra e difesa la vita;
siano sani i costumi;
siano ordinate le famiglie;
sia cristiana la scuola;
siano illuminati i governanti;
regni ovunque amore, giustizia e pace.

Custodisci, difendi, proteggi, o provvido Custode della Divina Famiglia, i nostri giovani, speranza di un mondo migliore, e gli anziani, radici della nostra fede e maestri di vita.

Ottienici con la tua potente intercessione, unita a quella della tua Santissima Sposa, uomini nuovi che abbiano il coraggio di abrogare le inique leggi contro Dio e contro l’uomo, ereditate da un triste ed oscuro passato. Con la tua protezione, o San Giuseppe, continui l'Italia ad essere centro vivo di civiltà cristiana, faro di luce evangelica a tutto il mondo, terra di santi per la gloria del Padre Celeste e per la salvezza di tutti gli uomini. E, come un tempo scampasti dalla morte la minacciata vita del Bambino Gesù, così difendi la Santa Chiesa di Dio e la fede delle nostre famiglie da tutte le oscure insidie del male.

Gesù, Giuseppe e Maria, benedite, proteggete, salvate l'Italia! Ritorni con il vostro aiuto e "per la vostra intercessione" a spalancare le porte a Cristo.

Amen.

la nave concordia appoggiata su un lato sull'isola del Giglio

Un tempo rottamare navi era un'affare importante, svolto in cantieri altamente specializzati in Gran Bretagna, Taiwan, Messico, Spagna e Brasile. Poi si è scoperto che costava meno farlo nei paesi del terzo mondo, dove le regole su inquinamento e sicurezza erano sicuramente meno impegnative. Così Pakistan, Bangladesh, India, Cina, Filippine e Vietnam sono diventati i luoghi d'adozione per tutte le carrette del mare, portate lì per essere smantellate senza tanti perché e percome.

un uomo e una donna a tavola in una cena romantica brindano

Rendezvous

Sostantivo, francese. Pronuncia: Randevù

Etimologia

Il termine Rendezvous è la sostantivazione del verbo (se) rendre = "per rendere" coniugato nella seconda persona plurale o nella seconda persona singolare (forma educata) del presente imperativo e rendre che deriva dal latino populare rendĕre (con loi stesso significato), alterazione del latino classico reddĕre, molto probabilmente per contaminazione di prendĕre = "catturare".

Significato
  • Rendezvous in senso generale è uno dei tanti francesismi inutilmente importati ed erroneamente utilizzati nella lingua italiana. Sinonimo di appuntamento, termine da preferire.
  • Nel linguaggio astronautico, un Rendezvous è un predeterminato punto e momento d'incontro, di una o più astronavi nello spazio oppure in orbita, fra loro o con altro mezzo spaziale.

Una donna in un centro benessere di spalle ha dei sassi neri sulla colonna vertrebrale

Naturopatìa

Sostentivo

Etimologìa

Il termine naturopatia è composto da natura che deriva dal latino natus = "nato" + -patia che deriva dal greco -ρατηεια (patheia) = "sofferenza".

Significato

La naturopatìa o medicina naturopatica è un insieme di pratiche di medicina complementare, i cui fondamenti teorici furono raccolti da principi salutistici di diversa provenienza. Essa dichiara di avere come obiettivo la stimolazione della capacità innata di autoguarigione o di ritorno all'equilibrio del corpo umano, denominata omeostasi, attraverso l'uso di tecniche e di rimedi di diversa natura, oppure attraverso l'adozione di stili di vita sani e in armonia con i "ritmi naturali". Lo scopo dell'attività della naturopatia è, principalmente, quello di fornire un contributo operativo alla promozione della salute e al riequilibrio bioenergetico degli individui.
Le pratiche naturopatiche possono essere molto varie: massaggi, riflessologia plantare, idroterapia, cromopuntura/cromoterapia, floriterapia, climatoterapia, aromaterapia e molte altre.
La medicina scientifica è critica riguardo alla medicina naturopatica, perché i mezzi utilizzati dalla medicina "alternativa" non sono fondati scientificamente, si basano su costrutti teorici non dimostrati; i suoi presunti risultati clinici non reggono solitamente alla verifica clinica in studi controllati.

Sostantivo

Naturòpata: non è un medico, non fa diagnosi nosologica, non cura le malattie, ma aiuta il malato a trovare in sé l’energia mentale e fisica per affrontare la lotta alle malattie, e può supportare chi si rivolge a lui nella scelta del metodo di cura naturale (o convenzionale, in certi casi) più indicato al suo problema.

Aggettivo

Naturopàtica: nel senso della naturopatìa.

Pagina 1 di 197

Web Traffic (solo Italia)

Per il momento Oggi5
Ieri1664
Settimana Scorsa11065
Mese Scorso34389
Da Gennaio 20151682477

Google-PageRank Checker
Powered by CoalaWeb

Log in/Log out