NiceDie.it

Affronta la tua giornata con una sana risata
Sabato, 11 Agosto 2012 02:00

L'Assunzione dell'Immacolata Vergine Maria nell'arte

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Maria a braccia aperte beata (incantata)

Celebrata oggi dalla chiesa, è un tema molto caro agli artisti di ogni epoca che con diverse sensibilità e accenti lo hanno rappresentato in disegni, dipinti e sculture...

Le Sacre Scritture nulla ci dicono della morte e assunzione di Maria in cielo. Eppure il tema ha ispirato numerosi capolavori in varie epoche. Quali sono stati dunque i riferimenti per gli artisti?

Le fonti iconografiche

Bisogna risalire ai testi apocrifi del Transitus Beatae Virginis di San Giovanni apostolo o di Giuseppe d’Arimatea in cui si narra di un angelo che annuncia la morte alla Vergine, del sorriso al momento del trapasso, del trasporto del corpo fino a Cristo; a fornire dettagli iconografici agli artisti ci sono, dopo il V secolo, i testi patristici di Sant'Efrem, Timoteo di Gerusalemme ed Epifanio e, nel Medioevo, la Legenda Aurea di Jacopo da Varagine.

Dormizione e Assunzione, Oriente e Occidente

La dormizione è in Oriente la celebrazione mariana per eccellenza e la sua raffigurazione è adottata anche in Occidente. L'iconografia è quella di Maria sul letto di morte, circondata dagli apostoli e Cristo che regge la sua anima, rappresentata da una bimba in fasce. Esempi nell'Occidente del XII secolo sono i timpani mariani delle cattedrali francesi Di Bourges, Chartres e Notre Dame. Lo schema dell'Assunzione è invece desunto dall'Ascensione di Cristo. Tra l’VIII e il IX secolo, Maria a figura intera, appare in un tondo, mentre è trasportata in cielo dagli angeli. La Dormitio orientale in Occidente si spoglia della ieraticità bizantina, si fonde con il tema dell’Ascensio Virginis e si arricchisce delle raffigurazioni della tomba vuota, colma di fiori, e di Maria che dona la sua cintola ad un incredulo San Tommaso.

Cimabue, Tiziano, Correggio: l'Assunta, ispiratrice per l'arte di ogni tempo

In Italia è Cimabue ad Assisi ad affiancare Dormizione e Ascensione introducendo, nella mandorla di luce, Gesù che abbraccia affettuosamente la Madre. L’abbinamento delle scene torna a Roma nei mosaici di Santa Maria Maggiore e Santa Maria in Trastevere, quindi nel XIII secolo arriva in Toscana. A Siena, centro di devozione mariana, Taddeo di Bartolo introduce l’elemento di Gesù che afferra Maria, tirandola fuori dal sepolcro. La scena dell’Assunzione si allarga allo stupore e smarrimento degli Apostoli attorno alla tomba vuota nel Rinascimento come testimonia la tavola di Cortona di Luca Signorelli. Stile e iconografia si rinnovano nel più celebre capolavoro dedicato all’Assunta, dipinto da Tiziano per la chiesa dei Frari a Venezia. I colori accesi e il moto ascensionale della Vergine vestita di rosso portata su una nube in cielo conferiscono grande drammaticità alla composizione. Rivoluzionaria anche la scena “da sotto in su” resa con maestria prospettica dal Correggio nella cupola del Duomo di Parma. Maria, Madre di Dio, colei che non ha conosciuto la corruzione del sepolcro, ha continuato a ispirare l’arte anche in epoche recenti: il genio creativo ha attuato così una straordinaria sintesi tra liturgia, tradizione, agiografia e spiritualità mariana.

Assunzione della Vergine - dipinto a tempera su tavola (228,6x377,56 cm) di Francesco Botticini, databile al 1475-1476 e conservato nella National Gallery di Londra.
Assunzione della Vergine - dipinto a tempera su tavola (228,6x377,56 cm) di Francesco Botticini, databile al 1475-1476 e conservato nella National Gallery di Londra.
W:1024px H:618px S:282.38 KB
Assunzione della Vergine - affresco (circa 350x320 cm) di Cimabue e aiuti, databile attorno al 1277-1283 circa e conservato nell'abside della basilica superiore di San Francesco di Assisi.
Assunzione della Vergine - affresco (circa 350x320 cm) di Cimabue e aiuti, databile attorno al 1277-1283 circa e conservato nell'abside della basilica superiore di San Francesco di Assisi.
W:800px H:811px S:348.63 KB
Assunzione della Vergine - affresco (1093x1155 cm alla base) di Correggio, databile al 1524-1530 circa e situato nella cupola sopra l'altare maggiore del Duomo di Parma.
Assunzione della Vergine - affresco (1093x1155 cm alla base) di Correggio, databile al 1524-1530 circa e situato nella cupola sopra l'altare maggiore del Duomo di Parma.
W:800px H:662px S:136.65 KB
Assunzione della Vergine - rilievo stiacciato (bassissimo rilievo) in marmo bianco (53,5×78 cm) di Donatello, facente parte della tomba Brancaccio della chiesa di Sant'Angelo a Nilo a Napoli.
Assunzione della Vergine - rilievo stiacciato (bassissimo rilievo) in marmo bianco (53,5×78 cm) di Donatello, facente parte della tomba Brancaccio della chiesa di Sant'Angelo a Nilo a Napoli.
W:700px H:482px S:83.78 KB
Assunzione della Vergine - vetrata del Duomo di Firenze, disegnata da Lorenzo Ghiberti ed eseguita da Niccolò di Piero, databile al 1404-1405. Si trova nell'occhio centrale della facciata.
Assunzione della Vergine - vetrata del Duomo di Firenze, disegnata da Lorenzo Ghiberti ed eseguita da Niccolò di Piero, databile al 1404-1405. Si trova nell'occhio centrale della facciata.
W:800px H:769px S:313.45 KB
Assunzione della Vergine - affresco staccato di Andrea Mantegna (base 238 cm) della cappella Ovetari nella chiesa degli Eremitani a Padova, databile al 1453-1457.
Assunzione della Vergine - affresco staccato di Andrea Mantegna (base 238 cm) della cappella Ovetari nella chiesa degli Eremitani a Padova, databile al 1453-1457.
W:320px H:745px S:128.44 KB
Assunzione della Vergine - dipinto a olio su tela (472x310 cm) del Moretto, databile al 1524-1526 e conservato nel Duomo vecchio di Brescia, come pala dell'altare maggiore.
Assunzione della Vergine - dipinto a olio su tela (472x310 cm) del Moretto, databile al 1524-1526 e conservato nel Duomo vecchio di Brescia, come pala dell'altare maggiore.
W:800px H:1311px S:232.63 KB
Assunzione della Vergine - tela dipinta a olio da Pieter Paul Rubens nel 1625-26 come Pala dell'altar maggiore della Cattedrale di Nostra Signora ad Anversa, nelle Fiandre, dov'è ancora conservata.
Assunzione della Vergine - tela dipinta a olio da Pieter Paul Rubens nel 1625-26 come Pala dell'altar maggiore della Cattedrale di Nostra Signora ad Anversa, nelle Fiandre, dov'è ancora conservata.
W:743px H:1173px S:173.96 KB
Assunzione della Vergine - dipinto a olio su tela (394x222 cm) di Tiziano, databile al 1535 e conservato nel duomo di Verona a Verona, dove decora una cappella laterale.
Assunzione della Vergine - dipinto a olio su tela (394x222 cm) di Tiziano, databile al 1535 e conservato nel duomo di Verona a Verona, dove decora una cappella laterale.
W:800px H:1186px S:223.32 KB

Letto 1313 volte Ultima modifica il Giovedì, 15 Agosto 2019 08:26

Video

Devi effettuare il login per inviare commenti

Web Traffic (solo Italia)

Per il momento Oggi224
Ieri833
Settimana Scorsa6947
Mese Scorso29335
Da Gennaio 20151553892

Google-PageRank Checker
Powered by CoalaWeb

Log in/Log out