NiceDie.it

Affronta la tua giornata con una sana risata

un aereo con gente che esce dai finestrini

Overbooking

Inglese - pronuncia :óuvë bùkiṅ

Etimologia

Il termine Overbooking deriva da (to) overbook composto da over = "oltre", "sopra" + (to) book = "registrare".

Significato

L'Overbooking è una soluzione adottata dalle compagnie di trasporto per fare in modo che ogni viaggio venga effettuato al completo nonostante le dinamiche ballerine degli utenti. Consiste nell'accettare prenotazioni in eccesso per una quantità calcolata da statistiche. Molto usato in ambito turistico perché funziona quasi sempre, per esempio sugli aerei molti pensano che non esista, finché, una volta nella vita, gli capita di rimanere a piedi.

una teiera con due tazze, piattini, tutto trasparente su di un tavolo bianco contengono tè

Parliamo della tipica bevanda calda inglese: ma qual è la forma corretta per scriverne il nome tra te, tè, the, thè e tea? E, soprattutto, come si scrive in italiano?

Prima di spiegare qual è la forma giusta è bene soffermarci sul significato del pronome personale "te" e in che modo bisogna utilizzarlo.

Prima di tutto una breve distinzione, quella cioè che caratterizza i pronomi personali, le cui forme sono di due tipi:

soggettive, che servono per il soggetto (io, tu, egli)

oblique, che servono per i complementi diretti e di termine (ho visto te, l’ho portato a te)

Secondo le regole della grammatica italiana, il pronome personale "tu" si usa sempre con valore di soggetto: hai mangiato tu la mela. In alcuni casi, però, con la stessa funzione può essere utilizzato anche il pronome obliquo "te": beato te che hai finito; ne so quanto te.

Allo stesso modo "te" è usato ricalcando forme dialettali: io vado, vieni anche te?  Con funzione di complemento insieme a verbi come essere, sembrare e parere: faccio diversamente, io non sono come te o accompagnato da un participio assoluto: ho nominato tutti, compreso te.

Fatta questa doverosa precisazione sul significato e su come si scrive "te", procediamo con il nostro quesito iniziale, escludiamo "te" perché abbiamo visto che è un'altra cosa.

Spesso, soprattutto nella lingua scritta, se vogliamo riferirci alla bevanda, facciamo confusione tra le forme tè, the e tea: qual è quella giusta e come si scrive in italiano?

Fermo restando che la variante inglese corretta è tea (mentre the, com’è noto, è l’articolo determinativo utilizzato sempre in questa forma, a prescindere dal genere e dal numero del sostantivo cui si riferisce), la parola italiana corretta per indicare la bevanda calda è , mentre le forme accentate thè e thé sono errate e assolutamente da evitare: sono, infatti, una sorta di "compromesso" tra l’italiano e le suddette grafie straniere, per cui è sempre meglio utilizzare la forma corretta italiana "tè" o quella inglese "tea".

è la grafia corretta, usata sia per indicare la pianta asiatica delle teacee che la gustosa bevanda inglese nella lingua italiana. Cosa peraltro confermata dall’Accademia della Crusca.

un detective con la lente scopre delle scatolette di fagioli aperte mentre dalla città partono delle scoregge enormi che attraversano il cielo

Scìachìmista

Sostantivo maschile e femminile

Etimologia

Il termine Scìachìmista è composto da scia = "traccia spumosa" (di una nave odi un aereo) + chimista derivato da chimica = "scienza che studia le sostante". Il neologismo Scìachìmisti nasce giornalisticamente nei primi anni 2000 riferito a chi parla di "scie chimiche".

Significato

Uno Scìachìmista è una persona fissata per la teoria del complotto sulle scie chimiche, la quale sostiene che le scie di condensazione visibili nell'atmosfera terrestre create da alcuni aerei non siano formate da vapore acqueo ma composte da agenti chimici o biologici, spruzzati in volo per mezzo di ipotetiche apparecchiature montate sui velivoli commerciali, per varie finalità.

la famiglia Colombo dei legnanesi, a sinistra Mabilia, Teresa e Giovanni

Sketch

Olandese - Pronuncia: skècc.

Etimologia

Il termine Sketch deriva dal latino volgare coactiare = "comprimere", variante di coactare = "costringere", "forzare", frequentativo di cogĕre = "costringere", con s- intensivo.

Significato

Lo Sketch è un breve numero di uno spettacolo di varietà, commediola, scenetta per lo più umoristica o comunque di genere leggero propria del teatro di varietà: Sketch comico, musicale, televisivo, radiofonico, pubblicitario.

Due lupi con la panza piena al pastore: complimenti le pecore di quest'anno hanno sono ancora meglio di quelle dell'anno scorso

Alpéggio

Sostantivo maschile

Etimologia

Il termine alpeggio deriva dal latino àlpes = "alpi".

Significato
  1. L’alpeggio è l'esercizio del pascolo del bestiame in montagna, da quote di circa 1000 metri sino a 2300-2500 metri, effettuato da fine maggio a metà settembre, ma con durata diversa secondo l’altitudine, l’esposizione, la giacitura e la vegetazione dei pascoli (è detto anche monticazione e estatatura).
  2. Il contratto di alpeggio, è quello di affitto dei pascoli, per un periodo di uno o più anni, a proprietari o conduttori di bestiame. Nel diritto medievale, era un contratto in base al quale i mandriani raccoglievano e conducevano ai pascoli alpini bestiame da latte, pagando al proprietario una determinata mercede e tenendo per sé i prodotti degli animali.
Sinonini

alpe, malga.

Stop and go

Inglese - pronuncia: stop end gòu = fermati e va' avanti.

Significato
  1. E' la cosiddetta politica del semaforo cioè del frenare e stimolare che generalmente si attua nell'alternare incentivi monetari e fiscali quando c'è elevata disoccupazione a provvedimenti restrittivi nei momenti di elevata inflaziione o con una bilancia di pagamenti negativa. 
  2. Nelle gare automobilistiche, penalizzazione inflitta a un pilota in seguito a un’irregolarità e consiste nell’obbligo di fermarsi ai box per una certa quantità di secondi, prima di riprendere la gara.

la copertina vari disegni come finestre di un palazzo con personaggi antichi che ammirano la stella cometaIl bello arriva quando un certo Copernico cambia per sempre le carte in tavola. E si susseguono i colpi di scena con Tycho Brahe, Keplero, Galileo, Newton e tutti gli altri fino ad arrivare a noi, a Einstein, a Hubble, alle teorie del Big Bang e degli universi paralleli.

la morte rappresentata da uno scheletro umano che cavalca un cavallo anche lui scheletro che uccide tante personeTrionfo della morte, Palazzo Sclafani, Galleria regionale di Palazzo Abatellis, Palermo (1446), affresco staccato.

Pandemìa

Sostantivo femminile

Etimologia

Il termine pandemia deriva dal greco pandèmos composto da pan = "tutto" + dèmos = "popolo".

Significato

Una pandemia è il diffondersi di una epidemia dappertutto, cioè una rapida invasione in vastissimi territori e continenti: pandemia influenzale, pandemia del vaiolo.

Della stessa radice
  • Pandemico, pandemica: aggettivo derivato di pandemìa, di malattia epidemica.
  • Pandemio, che appartiene a tutti, pubblico; in senso figurato, prostituta.
Sinonimi

Contagio, infezione.

Immacolata Concezione della Beata Vergine MariaImmacolata Concezione olio su tela 147x94 cm. Di A. Cortina
è stata restaurata nel 2008 dalla Trestaller di Valencia (Spagna)

Celebre preghiera di Dante a Maria
Divina Commedia - Paradiso, XXXIII

"Vergine madre, figlia del tuo Figlio,
Umile ed alta più che creatura,
Termine fisso d'eterno consiglio. 

Tu se' colei che l'umana natura
Nobilitasti sì, che il suo Fattore
Non disdegnò di farsi sua fattura. 

Nel ventre tuo si raccese l'amore
Per lo cui caldo nell'eterna pace
Così è germinato questo fiore. 

Qui se' a noi meridïana face
Di caritate; e giuso, intra i mortali,
Se' di speranza fontana vivace. 

Donna, se' tanto grande e tanto vali,
Che, qual vuol grazia e a te non ricorre,
Sua disïanza vuol volar senz'ali. 

La tua benignità non pur soccorre
A chi domanda, ma molte fiate
Liberamente al domandar precorre. 

In te misericordia, in te pietate,
In te magnificenza, in te s'aduna
Quantunque in creatura è di bontate!

Bosco verticale nei grattacieli di Milano

Piantumazióne

Sostantivo femminile

Etimologia

Il termine piantumazione deriva dal verbo piantumare che deriva dal latino planta = "virgulto".

Significato

La piantumazione consiste nel mettere a dimora giovani piante arboree in giardini e viali. Recente esempio di piantumazione è il Bosco Verticale in Milano, complesso di due palazzi residenziali a torre progettato da Boeri Studio nella zona dei Giardini di Porta Nuova (nella foto in alto); è uno dei progetti del recupero urbano milanese che ha vinto un premio prestigioso: l'International Highrise Award di Francoforte.

Verbo

Piantumare: piantare.

Sinonimi

Impiantare, mettere a dimora, piantare

Pagina 3 di 196

Web Traffic (solo Italia)

Per il momento Oggi52
Ieri1169
Settimana Scorsa7762
Mese Scorso30720
Da Gennaio 20151594868

Google-PageRank Checker
Powered by CoalaWeb

Log in/Log out